Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 816
RAGUSA - 13/10/2007
Attualità - Ragusa - Ato idrico: si riparte da zero, ma bisogna far presto

Gestione pubblica dell´acqua
Presto il Consorzio dei comuni

Antoci: "se non ci sbrighiamo, perdiamo i finanziamenti" Foto Corrierediragusa.it

Si procede a passo spedito per la nascita del consorzio di comuni che gestirà l´acqua, dopo l´annullamento del bando per la gestione mista pubblico privata. Il presidente della Provincia Franco Antoci (nella foto), l’assessore Salvo Mallia (delegato per l’Ato Idrico) ed il dirigente Francesco Frasca hanno avuto un «faccia a faccia» con il professore Rosario Mazzola e l’avvocato Nino Gentile per parlare dell’impianto del soggetto pubblico che dovrà gestire le risorse idriche.

? stato un incontro utile per capire se la costituzione del Consorzio, secondo le norme previste per le aziende speciali, è un percorso legittimo. In ogni caso la segreteria tecnica operativa dell’Ato sta lavorando alla redazione dello statuto del nuovo soggetto.

? stato deciso, altresì, che a breve la conferenza dei sindaci e del presidente della Provincia dovrà tornare a riunirsi per definire il percorso. C’è adesso la fretta di definire il tutto anche perchè il rischio che si perdano i finanziamenti comunitari è dietro l’angolo.