Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 594
RAGUSA - 11/04/2016
Attualità - Mano pesante contro quanti sono gravati da condanne

Nel Ragusano 12 forestali espulsi

Il numero di coloro che sono tagliati fuori è destinato a crescere Foto Corrierediragusa.it

Ci sono anche 12 lavoratori forestali residenti nel Ragusano tra i 233 per i quali il governatore Rosario Crocetta (foto) ha vietato l´avvio al lavoro. Si tratta di soggetti già condannati per detenzione di armi o esplosivo, spesso in aggiunta a tanti altri reati. Il numero delle persone per le quali scatterà il divieto di avvio al lavoro e la conseguente cancellazione dagli elenchi è destinato a crescere. Nel dettaglio i forestali che verranno cancellati dagli elenchi sono così distribuiti nei veri territori: uno a Trapani, 14 a Enna, 60 a Messina, 12 a Ragusa, 12 a Siracusa, 39 ad Agrigento e 95 a Catania. "La misura - dice Crocetta - trova legittimità intanto nello spirito della legislazione che prevede il possesso dei requisiti morali per tutti coloro che devono lavorare con la pubblica amministrazione, ma più specificamente in diversi articoli di legge, che vietano la possibilità di intrattenere rapporti con coloro che sono stati condannati per tali tipologie di reati". "Stiamo facendo pulizia e liberando la Regione da gente pericolosa e in particolare - conclude il presidente - per quanto riguarda il settore dei boschi, trovo veramente allucinante che vengano affidati a persone socialmente pericolose che vanno in giro con armi ed esplosivo".