Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 937
RAGUSA - 28/02/2016
Attualità - Danni alla villa comunale di Vittoria, parecchie serre scoperchiate

Vento a 100 km/h: cade palo della luce

Il vento imperverserà pure nelle prossime ore Foto Corrierediragusa.it

Forti raffiche di vento di scirocco hanno travolto la Sicilia nelle ultime ore, toccando punte di 105 chilometri orari. Nel territorio ibleo alberi divelti sulla carreggiata nelle zone rurali, in particolare lungo la fascia trasformata dove il forte vento ha scoperchiato parecchie serre. Per fortuna al momento non si registrano feriti. In via Vittorio De Sica, in contrada Bruscè, a Ragusa, un palo della pubblica illuminazione è caduto a causa del forte vento (foto) e solo per un caso fortuito non ha beccato un’automobile che stava transitando da quelle parti. L’episodio in questione, tra l’altro, si è verificato dopo un altro caso del genere accaduto mesi fa in via Madagascar. Lo rende noto il consigliere comunale del Movimento Civico Ibleo, Gianluca Morando. «Subito sul posto – aggiunge Morando – i vigili del fuoco hanno riportato la situazione alla normalità, mettendo in sicurezza il sito, ma è chiaro che situazioni limite del genere si registrano un poco in tutta la città e anche nella frazioni».

Non mancano pure i cartelloni pubblicitari divelti e detriti di ogni sorta lungo le strade, anche in città. Danni si sono registrati alla villa comunale di Vittoria e in altri siti simili di vari comuni iblei, I vigili del fuoco stanno rispondendo a decine e decine di chiamate con altrettanti interventi per liberare sedi stradali da ostacoli o per mettere diverse zone in sicurezza. Quattro i voli dirottati in serata da Palermo verso gli scali di Catania e Trapani. In particolare i voli da Bergamo e Bologna e Colonia sono stati dirottati a Catania, mentre un volo da Roma Alitalia è stato dirottato a Trapani. Chiuso l´aeroporto di Pantelleria. Disagi anche nei collegamenti marittimi con le isole Eolie e mareggiate a Lipari. Aliscafi e traghetti sono fermi nei porti. I venti sono molto forti e soffiano da sud-est con raffiche che hanno anche raggiunto i 60 chilometri.

Il mare è molto mosso e le mareggiate hanno invaso strade e porti. Disagi anche in città dove decine di alberi e cartelloni pubblicitari sono finiti sulle strade. Giornata di straordinari per gli operai dell´Anas. Centinaia le telefonate alla sala operativa dei vigili del fuoco per segnalare lamiere e pali dell´illuminazione pericolanti, come in Corso Vittorio Emanuele, alberi pericolanti in via Giuseppe Di Vittorio, un palo pericolante dell´illuminazione pubblica in via Federico Paulsen, due squadre sono intervenute in via Cardinale Tomasi per mettere in sicurezza una tubazione del gas. A causa del vento è divampato un incendio di sterpaglie in via Castellana.

Nella notte lo scirocco ha soffiato con un´intensità media di 50 chilometri. A Barcellona Pozzo di Gotto ha toccato i 109 km/h, mentre i 104 km/h sono stati raggiunti in provincia di Palermo. Fino a stasera venti forti ovunque, settentrionali in Liguria e di scirocco al Sud e sulle Isole. Le raffiche di vento, come già avvenuto nelle scorse ore, supereranno i 100 km/h. In particolare la Sicilia è sferzata dallo Scirocco, con venti anche oltre i 100 km/h e temperature in rialzo. A Palermo il termometro segna già 22 gradi.