Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:03 - Lettori online 1351
RAGUSA - 15/02/2016
Attualità - La notizia infondata della scossa di terremoto pubblicata per sbaglio

Errore nostro, chiediamo scusa ai nostri affezionati lettori

Abbiamo ritenuto doveroso delucidarvi sull’accaduto

Cari amici lettori,

ieri è uscita per errore sul nostro sito la notizia di una scossa di terremoto in territorio ibleo. La notizia era del tutto infondata e di questo chiediamo umilmente scusa ai nostri lettori. Si è trattato di disguido in parte imputabile al sistema e in parte dovuto ad errore umano, dal momento che è stata ripescata in homepage una notizia sempre da noi pubblicata qualche giorno fa (e allora ovviamente vera) e di conseguenza ripubblicata come nuova. Appena ci siamo resi conto di tutto ciò abbiamo subito e doverosamente rimediato, facendo sparire la notizia. Abbiamo tuttavia ritenuto altrettanto doveroso delucidare i lettori sull’accaduto con questa spiegazione, anche alla luce dell’ironia fuori luogo che certi soggetti, i quali evidentemente hanno parecchio tempo da perdere, hanno «sparso» ad arte su Facebook e non solo, accostando la nostra testata ad un fotomontaggio del tutto discutibile. Riservandoci di procedere in tal senso nelle opportune sedi con i soggetti in questione e anche in riferimento ad altre illazioni, ribadiamo l’errore nostro, di cui ci assumiamo piena responsabilità, come peraltro abbiamo sempre fatto, nell’ambito del rapporto assolutamente cristallino e di fiducia instaurato con i lettori in otto anni trascorsi insieme. Resta pacifico che accettiamo sempre di buon grado tutte le critiche del caso, purché costruttive, e non intrise di umorismo di pessimo gusto volto solo a mettere alla berlina, con cattiveria gratuita, un nostro errore. Evidentemente qualche soggetto in particolare, oltre a non guardare meglio in casa propria prima di lanciarsi in facili battute, non ha ben chiaro il concetto che errare è umano. Stavolta è toccato a noi sbagliare , e di questo ce ne scusiamo ancora, impegnandoci al contempo per il futuro a commettere meno errori possibile.