Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 758
RAGUSA - 23/08/2008
Attualità - Ragusa - La kermesse prosegue fino al 14 settembre

Ragusa: Ibla in festa sposa il jazz

L’espressione più pura e originale della musica Foto Corrierediragusa.it

E’ l’espressione più pura e sincera, e allo stesso tempo originale, della musica. Il fatto di poterlo ascoltare tra le viuzze barocche di Ibla ne garantisce un valore aggiunto in grado di ammaliare i tanti visitatori che, in questi giorni, animano l’antico borgo di Ragusa.

Anche il jazz, quindi, costituisce uno degli elementi di attrazione di «Ibla in Festa», la kermesse, giunta all’ottava edizione, promossa con il sostegno del Comune di Ragusa e della Provincia regionale. E brani suggestivi sono quelli suonati ieri sera dal «Salvo Perez jazz quartet» che, calato in uno scenario monumentale unico, un angolo di corso XXV aprile, letteralmente immerso tra i palazzi barocchi, ha reso musicalmente indimenticabile la passeggiata di quanti, ancora una volta, hanno scelto il fascino e le bellezze di un posto unico in Sicilia.

Salvo Perez al piano, Elisa Nocita alla voce, Alessandro Nobile al contrabbasso e Vittorio Cataldo alla batteria si sono cimentati con i brani classici del jazz ma non hanno trascurato neppure le sonorità sudamericane con delle bossanova struggenti che, pure in questo caso, sono servite a far venire fuori le più recondite sensazioni di chi ha avuto modo di assistere al concerto. «La musica di qualità ? afferma il presidente del Comitato per Ibla, Giuseppe Occhipinti ? esalta ancora di più le peculiarità di Ibla. I caffè concerto, che forse è troppo limitativo chiamare in questo modo, hanno reso l’atmosfera della serata davvero magica.

Lo confermano le numerose testimonianze che mi sono arrivate da turisti americani, spagnoli, tedeschi, austriaci, perfino russi, che, anche se solo di passaggio, non hanno voluto perdere l’occasione di immergersi in una sensazione per loro inedita: ammirare i palazzi barocchi e ascoltare buona musica dal vivo. Una esperienza di ampio respiro che, così come molti tra questi mi hanno dichiarato, li spingerà di nuovo a tornare nel nostro quartiere. E direi che è anche questo uno degli obiettivi che «Ibla in Festa» si è posto, la promozione turistica».

I caffè concerto, oltre all’appuntamento di stasera in piazza Odierna di stasera, proseguiranno anche la settimana prossima nei giorni 29, 30 e 31 agosto, rispettivamente in piazza Pola, piazza Duomo e corso XXV aprile, con nuove formazioni che consentiranno di esplorare altri generi musicali. La scelta del Comitato per Ibla, che ha organizzato la manifestazione, è ricaduta essenzialmente su gruppi locali per valorizzare le qualità dei tanti musicisti della provincia di Ragusa che hanno dimostrato di possedere la propria dignità artistica.