Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1317
RAGUSA - 17/01/2016
Attualità - L’associazione si presenta con un nuovo assetto territoriale in tutta la Sicilia

Gianni Gulino resta alla guida di Confcooperative

Eletti anche gli altri otto componenti del comitato territoriale di Ragusa Foto Corrierediragusa.it

Gianni Gulino (foto) riconfermato alla guida di Confcooperative. L´organizzazione si è data un nuovo assetto con la costituzione di comitati territoriali per migliorare il rapporto con i propri associati.Il traguardo finale è il progetto di «Alleanza» delle cooperative italiane. «Si riparte nel segno dell’unità territoriale ma anche dell’unità regionale, con un’unica federazione pronta a dare servizi e rilanciare il mondo della cooperazione in questo delicato momento di crisi economica –dice Giovanni Gulino– Un compito arduo che riparte dalla consapevolezza che siamo l’unico settore che è riuscito a reggere, nonostante la crisi. Significa che abbiamo già imboccato la strada giusta e occorre percorrerla fino in fondo». Gulino punta sull´unità e con le altre forze imprenditoriali e sindacali per vivere al meglio il passaggio della costituzione di un´unica Camera di Commercio con Ragusa, Siracusa, Messina e Catania insieme.

Il vicepresidente nazionale Gaetano Mancini ha parlato del cambiamento organizzativo di Concooperative: «Un cambiamento che ha insiti grandi e positivi risvolti e ci porterà ad essere un’organizzazione più efficiente ed efficace, orientata ad erogare servizi e costruire una nuova progettualità. Dobbiamo pretendere anche la massima trasparenza negli appalti sottolineando la marcia in più che come mondo cooperativistico abbiamo dimostrato. Dal 2008 al 2014 la crescita occupazionale all’interno delle cooperative è salita del 6,8% mentre negli altri settori dell’economia è scesa del 3 - 4%. Certo, è diminuita anche la marginalità ma complessivamente abbiamo retto rispetto agli effetti negativi di una crisi conclamata e riconfermando anche la funzione sociale che hanno le cooperative, creando nuovi posti di lavoro specie nelle fasce più deboli: giovani in cerca di prima occupazione, lavoro femminile, inserimento lavorativo di persone svantaggiate e immigrate, contribuendo anche alla loro integrazione sociale».

Durante l’assemblea si è provveduto ai vari adempimenti statutari e all’elezione, tra gli altri, dei consiglieri del comitato territoriale. A fianco del presidente Giovanni Gulino ci saranno Aurelio Guccione, Salvatore Borrelli, Stefania Covato, Marilena Meli, Alessandro Tumino, Antonino Marù, Maria Palazzolo, Carmelo Criscione.