Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1107
RAGUSA - 14/01/2016
Attualità - L’amministrazione ha trattenuto la somma e quantizzerà gli eventuali danni per l’utilizzo improprio della struttura

Festa all´auditorium "Ferreri", 100 euro di cauzione!

Il caso portato alla ribalta dal consigliere M5S, Dario Gulino, pronta risposta del sindaco Foto Corrierediragusa.it

La festa all´auditorium Francesco Ferreri di Ibla (foto) costerà 100 euro in più, almeno, all´improvvido organizzatore. Il dirigente che ha autorizzato la concessione per l´utilizzo dell´auditorium ha infatti trattenuto la cauzione prevista ma si è riservato di chiedere ben più corposo risarcimento perle macchie al pavimento e la pulizia straordinaria che la struttura richiede per quella che non è sicuramente riconducibile ad una attività culturale, nello specifico un incontro tra operatori turistici e rappresentanti della stampa, ma ad un vero e proprio party per festeggiare il compleanno dell´organizzatore.

L´amministrazione si è affrettata a chiarire i termini dela questione alla luce della polemiche, anche politiche, che il caso ha suscitato riferendo dell´autorizzazione concesso lo scorso 10 dicembre nella quale si faceva riferimento ad "un´attività culturale con esibizione musicale in cui non era previsto l´uso di allestimenti tipici per banchetti". Nella nota il dirigente fa anche presente che "da informazioni assunte e da documentazioni fotografiche acquisite, è emerso che l´immobile comunale è stato utilizzato quale luogo per una festa privata con allestimenti tipici per banchetti e ballo e che il sito è stato lasciato in pessimo stato di pulizia e con macchie sul pavimento non configurabile con l´uso di un rinfresco. Tale situazione ha creato un danno all´immagine dell´Amministrazione che non ha inteso, si ribadisce nella lettera inviata, autorizzare tale uso".

La festa all´auditorium
La location è di assoluto prestigio ed i circa cento invitati al compleanno di un noto ristoratore di Ibla hanno goduto dello spazio interno dell´auditorium S. Francesco Ferreri. La sfilata degli invitati con abiti consoni all´occasione non è passata inosservata ai residenti e ha forse messo la pulce nell´orecchio a qualcuno che forse è stato escluso dall´appuntamento mondano ed ha fatto "filtrare" la notizia. Nell´auditorium si è pasteggiato e il festeggiato non ha mancato di intrattenere i suoi amici in modo piacevole.

Tutto normale e niente di scandaloso se di mezzo non ci fosse l´uso privato di una struttura pubblica che, da statuto, è destinata ad appuntamenti culturali. Lo sapeva naturalmente anche l´anfitrione di turno che si è ben guadato di evidenziare la natura specifica del suo appuntamento nella domanda protocollata al comune non facendo capire che era un evento mondano ma culturale. Alla fine qualcuno ha parlato e Dario Gulino, consigliere M5S, ha chiesto ora al sindaco conto e ragione e soprattutto vuole capire se tra il funzionario che ha sottoscritto la domanda e l´interessato ci sia stata una connivenza taciuta ma evidente nei fatti.