Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 491
RAGUSA - 11/01/2016
Attualità - Mattinata intensa di incontri istituzionali

Si è insediato il prefetto Librizzi

"Quello ibleo è uno dei territori più belli d’Italia tra quelli che io conosco" Foto Corrierediragusa.it

Giornata intensa di lavoro per il nuovo prefetto di Ragusa Maria Carmela Librizzi, 57 anni, catanese di adozione, ma ennese di nascita, che si è insediata nell´ufficio che è stato di Annunziato Vardè per gli ultimi tre anni. Il neo prefetto, terza donna a reggere l´Ufficio territoriale del Governo dopo Francesca Cannizzo e Maria Giovanna Cagliostro, ha incontrato prima il personale, ha proseguito con la stampa e concluso con i rappresentanti istituzionali a cominciare dal sindaco del capoluogo, Federico Piccitto (foto). Maria Carmela Librizzi, reduce dalla esperienza di commissario governativo antimafia ad Augusta, si è detta: "orgogliosa e felice" di essere a Ragusa anche perchè per otto anni è stata funzionaria presso la stessa prefettura e del territorio ibleo conosce uomini e cose. Un lavoro dunque "facilitato" per il neo prefetto che del ragusano ha apprezzato i pregi e venuto a contatto con le deficienze infrastrutturali in particolare.

Ha detto il prefetto: "E´ una realtà che conosco e apprezzo. E´ uno dei territori più belli d´Italia tra quelli che io conosco. Ne ho apprezzato il senso civico, le bellezze incomparabili, la laboriosità. Ma so anche delle deficienze infrastrutturali, anche nella veste di cittadino-utente che percorre la Ragusa-Catania ancora ferma e per la quale mi impegnerò al massimo". Tra le priorità del prefetto Librizzi la sicurezza, l´ordine pubblico, il contrasto al disagio sociale, il terrorismo e un impegno particolare contro la violenza sulle donne.