Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:52 - Lettori online 798
RAGUSA - 22/12/2015
Attualità - Ai professionisti Gianni Portelli e Carlo Giunta

Le prestigiose stelle Mediastars brillano anche a Ragusa

"È un riconoscimento che ci onora" dicono i premiati Foto Corrierediragusa.it

Le prestigiose stelle Mediastars brillano a Ragusa. In occasione della XX edizione del riconoscimento riservato ai professionisti della comunicazione sono state assegnate a Gianni Portelli (nella foto a lato), art di Spazio Vision e al fotografo Carlo Giunta (nella foto sotto) le Special Stars 2015 per l’area pubblicità su carta stampata. Due premi individuali che si sommano ad altrettante nomination per le campagne pubblicitarie, realizzate dai professionisti siciliani per Cappello Group S.p.A. e che si sono imposte nel confronto con i più talentuosi creativi del panorama italiano. Da oltre vent’anni il premio Mediastars seleziona il meglio della pubblicità nazionale raccontando l’evoluzione della pubblicità grazie alla partecipazione dei più importanti marchi produttivi italiani ed internazionali del calibro di Prada, Barilla, Microsoft etc. Due le macro aree previste, media tradizionali, (press & audio video) e comunicazione multimediale (internet & advertising on line). Oltre cinquecento i progetti in gara, valutati da 126 giurati, selezionati da Mediastars fra i migliori professionisti nei diversi settori in gara. «È un riconoscimento che ci onora – dice Gianni Portelli – il nostro è un lavoro sartoriale, cucito sulle esigenze del prodotto e naturalmente sul cliente. Può sembrare un luogo comune ma si tratta di una visione della comunicazione per lo più pragmatica. Una campagna pubblicitaria può essere una magnifica cassa di risonanza e può persino danneggiare il prodotto/servizio. Questo ci obbliga a ragionare in primo luogo sulla creatività finalizzata al risultato. E il risultato sorprende sempre anche me, perché è frutto di una serie incredibile di variabili. Se c’è una cosa che ho imparato dopo oltre 20 anni di lavoro è che non esiste la ricetta perfetta. In questo senso avere l’approvazione del mercato e dei professionisti è sempre una grande conquista». Dello stesso avviso Carlo Giunta: «Un’immagine pubblicitaria deve comunicare in pochi istanti. Il risultato è frutto di un progetto preciso. È una visione d’insieme in cui ogni tassello è fondamentale per la costruzione del messaggio. Per fare questo sono spesso necessarie settimane, il tempo che intercorre dall’idea al prodotto finito. A quel punto il testimone passa al pubblico. Mi piace pensare che l’attribuzione di un premio è un po’ come l’essere riusciti trasferire il messaggio nella sua totalità». Due le campagne in short list per il primo premio assoluto, che si assegnerà in primavera al Galà di Milano, entrambe realizzate per la società Cappello Group di Ragusa: 50 anni di Made in Italy e Decorlegno. «Per noi è motivo di grande orgoglio – sottolinea Giorgio Cappello ceo del gruppo -, già lo scorso ottobre la nostra campagna del cinquantenario ha ricevuto ad Expo Milano il premio alla comunicazione Parola d’Impresa. Oggi ancora un riconoscimento. Sono segnali che ci ricompensano degli sforzi sostenuti in un periodo davvero duro e ci autorizzano a pensare che stiamo muovendoci nella giusta direzione, perciò continueremo su questa strada sforzandoci di incontrare il gradimento del mercato e trasferendo una valida immagine di noi in Italia e all’estero».