Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 932
RAGUSA - 18/12/2015
Attualità - Per una durata di 7 anni

Svolta differenziata: approvato bando da 90 milioni

L’assessore Andrea Zanotto ha illustrato in aula i punti innovativi Foto Corrierediragusa.it

Un bando da 90 milioni di euro per sette anni. Ragusa vuole superare al più presto la soglia del 50 per cento di raccolta differenziata e si pone l´obiettivo del 70 per cento proprio nel giorno in cui il governo regionale prevede penalizzazioni forti nei confronti dei comuni che non supereranno una soglia minima di differenziata. L´approvazione del bando voluto dall´amministrazione Piccitto è passata a larga maggioranza ed anche con i voti del Pd ma il dato politico è soprattutto che il gruppo pentastellato, che aveva "nicchiato" per ben due volte consecutive abbandonando l´aula, si è fatto trovare compatto all´appuntamento. Anche perchè l´inversione di tendenza rispetto al mortificante 20 per cento di differenziata odierno era uno dei punti qualificanti del programma elettorale del M5S. Oltre all´investimento e ai risvolti occupazionali c´è anche e soprattutto il miglioramento dell´ambiente e l´abbattimento dei costi che certamente deriverà nelle bollette per gli utenti. Tutto il territorio comunale, e non come ora solo il centro storico, dovrà sottoporsi al regime di raccolta differenziata grazie alla distribuzione di sacchetti, contenitori e un sistema porta a porta che sarà migliorato.

L´assessore Antonio Zanotto (foto) ha illustrato in aula i punti innovativi quali, per esempio, il monitoraggio dei mezzi e quindi il loro migliore utilizzo e dislocazione grazie ad un sistema Gps. Per l´ente, per i lavoratori e per gli utenti ci saranno poi delle incentivazioni. Più bravi saranno più guadagneranno in termini di ricavi e di costi. Se infatti sarà superato il 70 per cento di raccolta differenziata nell´anno i ricavi derivanti dalla maggiore quantità di conferimento saranno ripartiti per il 50 per cento al´amministrazione e il resto in parti uguali a lavoratori e utenti. Un sistema premiale che dovrà incentivare e spronare tutti a imboccare una strada a questo punto obbligata. Con l´approvazione della delibera si potrà ora indire il bando di gara e quindi passare alla fase operativa vera e propria.