Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1011
RAGUSA - 12/12/2015
Attualità - C’era anche il presidente del consiglio comunale Giovanni Iacono

Piano sanitario ibleo in commissione

Ascoltate le ragioni e le perplessità: ora si vedrà Foto Corrierediragusa.it

La commissione sanità all´Ars ha ascoltato le ragioni e le perplessità manifestate da sindaco e presidente del Consiglio comunale sul piano sanitario elaborato dall´Asp 7. L´incontro era stato programmato su mandato del consiglio comunale aperto dello scorso 5 ottobre che si era tenuto alla presenza delle forze politiche, istituzionali e sindacali. Il sindaco Federico Piccitto e il presidente del consiglio Giovanni Iacono (foto) hanno illustrato le criticità di un piano che non convince nè sul piano strettamente operativo nè su quello gestionale perchè rischia di depotenziare il servizio sanitario offerto nel comune capoluogo e soprattutto rendere il nuovo Ospedale Giovanni Paolo II un contenitore senza contenuti. Per il sindaco si tratta dunque di "Un atto che va immediatamente rivisto, avviando un percorso condiviso con il territorio, nell’ottica di un miglioramento dei servizi offerti per una maggiore tutela della salute".

La risposta della Commisisone non poteva essere esaustiva al di là di un impegno a rivedere in sede assembleare il Piano nell´ottica di un quadro generale del riassetto della sanità più ampio.La Commissione ha chiesto al sindaco di presentare una nota dettagliata nel quale evidenziare le criticità del Piano e le proposte alternative per gli opportuni correttivi. Sindaco e Presidente del consiglio attendono ora di incontrare l’assessore regionale alla Sanità, Baldo Gucciardi, al quale ribadire tutte le criticità del piano stesso e dal quale auspichiamo un intervento concreto teso a superare questa fase di stallo».

Il presidente del consiglio comunale Giovanni Iacono ha commentato: "L´atto emanato dall´Asp di Ragusa è totalmente assente di dati di produzione, di attese epidemiologiche della popolazione per patologia e distribuzione territoriale, di una analisi dei bisogni/domanda che dovrebbe essere stimata con i vari indicatori, dalle liste di attesa alla mobilità passiva ai dati epidemiologici. Con questa carenza di dati come sono state fatte le scelte? Come sono stati assegnati i dipartimenti, le strutture complesse?"