Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 529
RAGUSA - 07/12/2015
Attualità - I sindacati sono già sul chi vive

Chiude discarica Cava dei Modicani?

A fronte di una esposizione di circa un milione e mezzo di euro per fatture non pagate Foto Corrierediragusa.it

La Costanzo costruzioni è pronta a chiudere l´impianto di smaltimento rifiuti di Cava dei Modicani (foto). E´ la decisione che l´impresa ha annunciato a fronte di una esposizione di circa un milione e mezzo di euro per fatture non pagate per il servizio reso. Per la Costanzo la situazione è ormai diventata "cronica e insostenibile". La società è seriamente intenzionata a non pagare stipendio di novembre e 13ma, in scadenza giorno 15, agli operai che lavorano all´interno dell´impianto proprio per la mancanza di risorse. Pur se il credito accumulato è un dato oggettivo è chiaro che l´impresa intende premere sull´amministrazione comunale perchè la situazione sia risolta e ha scelto un periodo tradizionalmente delicato per esercitare la sua pressione. La situazione resta comunque molto incerta e la chiusura dell´impianto manderebbe a carte quarantotto tutto il sistema di conferimento che interessa il comune capoluogo e quelli montani che vi conferiscono. I sindacati sono già sul chi vive anche perchè sul tappeto c´è anche il futuro dei lavoratori alla luce del bando settennale di gara per il nuovo appalto del servizio di raccolta e conferimento dei rifiuti solidi urbani. Appena una settimana fa i lavoratori hanno protestato clamorosamente nell´aula di palazzo dell´Aquila perchè vogliono garanzie per la continuità del loro rapporto con il gestore della discarica.