Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 247
RAGUSA - 09/08/2008
Attualità - Ragusa - Troppo spesso gli amici a 4 zampe sono maltrattati

Gli animali non sono oggetti,
l´Oipa sensibilizza la gente

"Nel rispetto di ogni creatura a qualunque specie appartenga" Foto Corrierediragusa.it

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato della delegata provinciale Oipa (Organizzazione italiana protezione animali) Valentina Raffa per sensibilizzare la gente a trattare con più riguardo gli animali, troppo spesso equiparati a giocattoli da buttare via quando non servono più. Un triste fenomeno che tende ad acutizzarsi soprattutto nel corso della stagione estiva. Di seguito il comunicato Oipa.

Un’estate terribile questa, in cui sono davvero tanti gli animali da curare: cani e soprattutto cagne con rogna demodettica, cinque delle quali, con l’aiuto di animalisti milanesi, appena guarite viaggeranno alla volta di una pensione di Milano gestita da volontari, dove vivranno fino a quando non sopraggiungerà per loro un’adozione sicura e per la vita.

E´ con noi Loretta, micina di un mese e mezzo paralizzata alle zampine posteriori, e ancora Micia, gatta che ha riportato un trauma cerebrale dopo essere stata investita, che abbiamo appena inserito in una colonia felina al chiuso, e ancora tanti altri? un’estate in cui giorno dopo giorno cerchiamo col nostro esempio e con le parole di sensibilizzare la gente al rispetto degli animali, e se non abbiamo ancora, per ovvi motivi di tempo, organizzato una giornata dedicata proprio a questo scopo, istante dopo istante della nostra vita è dedicato a ciò e soprattutto è dedicato a loro, i nostri angeli pelosi.

Poi, ecco che come un fulmine a ciel sereno spunta la ?geniale’ trovata di una pensione per cani, l’Accademia del Cane di Ragusa, a dissacrare le nostre fatiche volte a far comprendere che gli animali amano come, anzi più di noi, soffrono, provano gioia, dolore, ecc. Una sciocca iniziativa di business che cita «Cane Weekend. Potrai apprezzare la sensibilità dei nostri amici a 4 zampe anche solo per un fine settimana, per la gioia dei tuoi piccoli!». In poche parole viene veicolato il messaggio deleterio che il cane sia un oggetto che si può affittare e disporne anche solo per un fine settimana «per la gioia dei tuoi piccoli» cita lo slogan e dunque oggetto ludico per togliersi un capriccio.

Sforzandoci di volere credere alla buona fede dell’iniziativa, la delegata provinciale, Valentina Raffa, ha contattato l’Accademia per parlare col titolare, che era fuori sede, e spiegare quanto di nocivo venga trasmesso ai bambini in questo modo, pensando all’animale come ad un giocattolo. Non bisogna dare per scontato, infatti - ha spiegato la delegata all’avvocato dell’Accademia - che chi affitti un cane lo faccia perché ne voglia uno ma non lo possa tenere per sempre, perché il messaggio che arriva, netto e chiaro, al pubblico, è proprio quello che il cane è un oggetto che si può affittare e, una volta usato, restituirlo al mittente.

? stato detto che il titolare si sarebbe messo in contatto con l’Oipa, ma noi ancora attendiamo e visto che nessuno si è finora fatto vivo non siamo più disposti a sforzarci di voler credere alla buona fede se non, invece, al business che sta dietro all’iniziativa. Chiediamo, pertanto, all’Unità Operativa di Zooantropologia e Attività Assistite con gli Animali dell’Ausl n. 7 di Ragusa, che ha portato nelle scuole importanti progetti per educare i bambini ad un rapporto sano e corretto con gli animali che vanno rispettati, di intervenire a tutela degli animali e in nome dell’impegno profuso da noi come volontari nelle scuole e tra la gente e dai veterinari Ausl al fine di rendere questa civiltà più civile nel rispetto di ogni creatura a qualunque specie appartenga.