Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:41 - Lettori online 878
RAGUSA - 27/11/2015
Attualità - Sono i 2 milioni di euro della legge su Ibla e riguardano opere pubbliche e monumentali

Riqualificazione edifici centro storico: fondi ok

Tra gli altri l’ex palazzo Ina, l’ex istituto professionale di piazza Carmine, il Giardino Ibleo Foto Corrierediragusa.it

Due milioni di euro per il recupero di immobili e riqualificazione urbana. Sono le somme della Legge su Ibla per il 2015 che la Giunta ha destinato dopo avere ottenuto il parere favorevole della Commissione Risanamento. Tra le opere previste il recupero del palazzo ex Ina di piazza S. Giovanni (foto), l´ex istituto professionale di Piazza Carmine e la chiesa di S. Maria dei Miracoli. In programma anche l´ampliamento del Giardino Ibleo, nell´area del Portale di San Giorgio, la riqualificazione del sagrato della Chiesa di San Tommaso, della Salita del Mercato, la riqualificazione dei percorsi adiacenti la Chiesa di Santa Lucia in Corso Mazzini, la bonifica del costone di Cava Velardo e la riqualificazione del percorso di Via Rosa nel Centro Storico Superiore verso Piazza San Giovanni.

Piano di spesa 2015 della Legge Regionale 61/81: è questo uno dei punti all’ordine del giorno della Giunta Municipale approvato stamane come proposta per il Consiglio Comunale.Il piano, ha avuto il parere favorevole della commissione Risanamento Centri Storici che ha fornito una serie di suggerimenti positivi in fase di redazione del documento. La misura prevede interventi per un importo complessivo di due milioni di euro, tra cui il recupero di immobili comunali quali l´ex-palazzo Ina ed i locali dell´ex-istituto scolastico di Piazza Carmine, nonché la Chiesa di S. Maria dei Miracoli, oltre ad una serie di opere di riqualificazione di aree urbane e percorsi turistici e di manutenzione straordinaria degli immobili comunali.
Per il vicesindaco con delega ai Centri Storici, Massimo Iannucci si tratta di "interventi specifici di riqualificazione e rivitalizzazione non solo degli importanti immobili di pregio presenti nei nostri Centri Storici, ma soprattutto di sistemare in maniera organica intere aree di Ragusa Ibla e del Centro Storico Superiore, garantendone la piena fruibilità ai numerosi visitatori che, ogni anno, visitano la nostra città».