Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1409
RAGUSA - 23/11/2015
Attualità - Migliaia di fedeli in cattedrale per il saluto del vescovo alla diocesi

Il saluto di Mons. Paolo Urso. "Vi porterò nel cuore"

"In questi anni ho ritenuto mio essenziale impegno annunciarvi sempre e solo le parole del Vangelo"
Foto CorrierediRagusa.it

"Vi porto nel cuore. Dio mi è testimone del profondo affetto che ho per tutti voi nell´amore di Cristo. A tutti la mia sincera gratitudine". Mons. Paolo Urso (nella foto di Davide Bocchieri) ha lasciato così la chiesa Ragusa dopo 13 anni di presenza alla guida della diocesi. Una cattedrale gremita con tante autorità presenti ha dato il saluto a quello che è stato il suo buon pastore. Una celebrazione eucaristica molto partecipata e sentita cui è seguita una lunga teoria di saluti ed abbracci da parte di quanti, laici e religiosi, hanno accompagnato il vescovo in questi anni. E´ stato un saluto semplice, fuori dal protocollo e senza formalità, così come è stato interpretato il ruolo di vescovo da parte di Mons. Urso che ha aperto sempre le porte per tutti in vescovado, accogliendo tutti con parole semplici ma unendo profondità del pensiero e trasparenza in tutte le sue azioni. Al vescovo è stato donato un anello, copia di quello che Paolo Sesto donò ai padri conciliari e Mons. Urso ha poi ringraziato in quello che è stato il suo ultimo discorso: "Amici carissimi, in questi anni abbiamo lavorato con passione per dare una mano a Dio nella realizzazione del suo regno. L´amore di Dio ci ha spinto ad andare a vedere, condividere là dove fratelli e sorelle vicini e lontani, credenti e non credenti, vivevano situazioni di povertà materiale e spirituale , di disagio, di dolore e di sofferenza.

Custodisco nella mente e nel cuore di bambini, ragazzi, giovani, adulti e anziani che con il loro affetto hanno arricchito la mia vita. In questi anni ho ritenuto mio essenziale impegno annunciarvi sempre e solo le parole del Vangelo". Cala così il sipario sul vescovado di Mons. Paolo Urso e la chiesa iblea si prepara ad accogliere sabato prossimo nel corso di una cerimonia solenne in cattedrale il nuovo pastore, il palermitano Mons. Carmelo Cuttitta.