Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1071
RAGUSA - 18/11/2015
Attualità - Vertice in prefettura

Allerta terrorismo anche negli Iblei

Aumentato il livello di vigilanza nelle zone a rischio Foto Corrierediragusa.it

Massima allerta anche negli Iblei dopo gli attentati terroristici di Parigi, come da direttiva del Ministero dell’Interno. A tal proposito il Prefetto Annunziato Vardè ha presieduto in Prefettura a Ragusa (foto) una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, alla presenza dei Responsabili provinciali delle Forze di Polizia territoriali e con la partecipazione dei Comandanti della Sezione di Ragusa della Polizia Stradale e della Capitaneria di porto di Pozzallo, per un approfondito esame della situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nel territorio ibleo. E´ stata in particolare disposta un’implementazione dei servizi di vigilanza presso lo scalo aeroportuale «Pio La Torre» di Comiso, nonché presso i porti di Pozzallo, Scoglitti e quello turistico di Marina di Ragusa. Si è proceduto ad una accurata analisi degli obiettivi sensibili di questo territorio esposti a rischio di eventuali accadimenti criminosi, con particolare riferimento a quelli riconducibili alla Francia, finalizzata inoltre ad una attenta verifica della rispondenza delle attuali misure di vigilanza e controllo sui siti, al fine del mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Alla luce delle valutazioni emerse nel corso dell’incontro al Palazzo del Governo, il Prefetto Vardè ha disposto un’ulteriore sensibilizzazione del personale preposto all’esecuzione delle misure di controllo del territorio e dei servizi di vigilanza sugli obiettivi ritenuti sensibili, con l’innalzamento dei relativi dispositivi di vigilanza e l’attuazione di attenti servizi di controllo lungo le arterie stradali maggiormente interessate al traffico veicolare con la predisposizione di frequenti posti di blocco.

CONTROLLI SERRATI ANCHE NEL RESTO DELLA SICILIA
Pure a Catania riunione del comitato provinciale per l´ordine e la sicurezza sotto la guida del prefetto Maria Guia Federico. Nel capoluogo etneo sono scattati i sistemi allerta con il potenziamento dei servizi di sicurezza. Il questore Marcello Cardona ha disposto la presenza di un funzionario in sala operativa e sono stati sorvegliati i controlli nelle zone potenzialmente sensibili. In particolare nel settore dei trasporti: aeroporto, porto e stazioni. Controlli potenziati in strada e investigativi da parte di carabinieri e guardia di finanza. Controlli intensificati anche all´aeroporto palermitano Falcone-Borsellino.