Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 1182
RAGUSA - 13/11/2015
Attualità - E’ il più importante concorso pianistico nazionale, la cui finalissima si è tenuta al teatro La Fenice

Al pianista Ruben Micieli terzo posto al "Premio Venezia"

Il giovane pianista ibleo ha superato in otto giorni diverse selezioni, sorpassando un centinaio di concorrenti Foto Corrierediragusa.it

Terzo posto per Ruben Micieli (foto: a sin. con il maestro Cultrera) alla 32ma edizione del Premio Venezia, Si tratta più importante concorso pianistico nazionale, la cui finalissima si è tenuta sabato scorso al teatro La Fenice. Il «Premio Venezia», organizzato dalla Fondazione Amici della Fenice di Venezia, vede concorrere tutti i laureati in pianoforte con il massimo dei voti di tutte le Università e conservatori d’Italia, trasformando il premio in una sorta di gara nazionale fra i pianisti di tutte le regioni. Micieli, allievo del maestro Giovanni Cultrera, si è esibito dinnanzi ad una qualificata giuria di esperti presieduta dal maestro Mazzonis, direttore artistico della Fenice e già direttore artistico della Scala e composta da altri insigni direttori artistici di enti lirici italiani e concertisti pianisti.

Il giovane pianista ibleo ha superato in otto giorni diverse selezioni, sorpassando circa un centinaio di concorrenti. Alla semifinale di sabato scorso Ruben è arrivato fra i cinque migliori pianisti d’Italia interpretando la Sonata di Chopin n. 2 op. 35 e lo studio trascendentale di Liszt ´Caccia Selvaggia´ per poi conquistare in serata il podio con il terzo posto nazionale. Ruben ha eseguito al pianoforte anche il Notturno in fa diesis maggiore op. 15 n.2 di Fryderyk Chopin e la Sonata n. 6 in la maggiore op. 82 di Prokofiev, dimostrando doti musicali non indifferenti. Il giovane pianista per la prima volta inscrive il nome di Ragusa nell´albo d´oro del concorso veneziano. Per il terzo classificato del «Premio Venezia», la giuria ha messo in palio vari premi come la targa del Comune di Venezia, la targa della Fondazione Teatro La Fenice, e premi per oltre 20 mila euro.