Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 933
RAGUSA - 22/10/2015
Attualità - Dal 10 al 25 ottobre 2015 in tutta Italia

Riparte la campagna nazionale contro la fibrosi cistica

Di fibrosi non si guarisce, ma grazie alla ricerca ci si avvicina alla cura definitiva
Foto CorrierediRagusa.it

Anche quest’anno la Fondazione per la Ricerca sulla fibrosi cistica propone l’appuntamento d’autunno con la XIII Campagna Nazionale per la Ricerca con l’obiettivo di richiamare l’attenzione su questo grave problema di salute e incoraggiare la richiesta di sostegno.

Nel periodo tra l’10 e il 25 ottobre 2015 in tutta Italia verranno promosse azioni di divulgazione e raccolta fondi; in particolare, durante la Campagna Nazionale, i volontari della FFC saranno presenti nelle piazze dei principali comuni d’Italia, nelle scuole e in importanti centri della grande distribuzione con l’iniziativa «Ciclamini per la Ricerca». Ad aprire la Campagna sarà la quarta edizione del Bike Tour, corsa ciclistica che porterà Matteo Marzotto e gli amici sportivi da Trieste a Genova, in un susseguirsi di tappe animate dai nostri volontari e colorate di ciclamini allo scopo di sensibilizzare il pubblico sulla malattia genetica grave più diffusa. La novità è che a Max Lelli, Davide Cassani, Fabrizio Macchi e Iader Fabbri, quest’anno si aggiungerà il campione Stefano Garzelli.

La Fondazione promuove, seleziona e finanzia progetti avanzati di ricerca per migliorare la durata e la qualità di vita dei malati e sconfiggere definitivamente la malattia che colpisce in Italia 4 neonati ogni settimana. Chi nasce con la malattia ha ereditato un gene difettoso sia dal papà sia dalla mamma che sono entrambi, spesso inconsapevoli, portatori sani del gene. In Italia c´è un portatore sano ogni 25 persone circa.

Costituita a Verona nel gennaio 1997, la Fondazione FFC ha promosso e finanziato 290 progetti di ricerca e 4 servizi alla rete nazionale; coinvolto oltre 550 ricercatori e 300 revisori scientifici internazionali; investito in ricerca 20 milioni di euro; realizzato 360 pubblicazioni su prestigiose riviste scientifiche internazionali; sensibilizzato privati, aziende, istituti di credito, gruppi di finanziatori che hanno sostenuto economicamente la ricerca attraverso l’adozione dei progetti; contribuito significativamente alla ricerca internazionale.

Per la fibrosi cistica ancora non c’è guarigione, ma anno dopo anno, la ricerca si avvicina alla cura definitiva. Per questo è importante sostenerla e nel mese di ottobre non mancheranno le occasioni per farlo.

«La fibrosi cistica ferma la vita. Fermiamo la fibrosi cistica» è il messaggio lanciato dalla campagna di comunicazione della Fondazione FFC, perché per chi ha la fibrosi cistica giunge un momento in cui l’aria non basta più e la vita rallenta, poi si ferma. La ricerca è l’unica a poter restituire il respiro e a rimettere in corsa la vita.