Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:36 - Lettori online 1307
RAGUSA - 04/08/2008
Attualità - Ragusa - La 23ma edizione è andata in archivio con successo

Ragusa: Motoraduno Monti Iblei

Passione per le moto ma anche per l’arte e la gastronomia Foto Corrierediragusa.it

Con la consegna di bellissime targhe in vetro, riproducenti il logo-disegno della manifestazione, creato da Emanuele Cavarra e di numerosi libri contenenti le antiche ricette degli iblei, si è chiusa la 23ma edizione del Motoraduno Monti Iblei, l’appuntamento dedicato al mondo delle due ruote, con l’organizzazione del Moto Club Ragusa Touring.

Passione per le moto ma anche per l’arte e la gastronomia tipica sono stati, ancora una volta, gli ingredienti giusti di uno dei motoraduni più famosi della Sicilia a cui non è mancato un team di quattro persone provenienti dal Belgio.

Sono arrivati sabato sera in provincia di Ragusa, giusto in tempo per partecipare alle escursioni tra i monumenti barocchi di Modica, ma anche ai percorsi gastronomici iniziati con la degustazione del cioccolato modicano, presso l’Antica Dolceria Bonajuto e conclusi, con focacce e piatti tipici, all’Osteria dei Sapori Perduti.

L’equipaggio belga è stato premiato, in anticipo rispetto agli altri partecipanti, già sabato sera dal sindaco di Modica, Antonello Buscema e dall’assessore del Comune di Ragusa, Michele Tasca, quest’ultimo presente anche ieri per l’ultima tappa del motoraduno che ha toccato i monumenti barocchi di Ibla, con l’assistenza di un’operatrice della Pro Loco.

Poi, ancora una volta enogastronomia di qualità con i prodotti della terra iblea rielaborati dalle ricette degli chef di Poggio del Sole, dove si è poi svolta la premiazione finale. Il primo classificato è stato Fulvio Bianco, che è arrivato a bordo della sua moto da Alessandria, in rappresentanza del Moto Club Madonna dei Centauri.

Premi anche per le squadre andati al Moto Club I Saraceni di Agropoli e al Moto Club Bikers di Corigliano Calabro. Gli equipaggi, nella tre giorni del motoraduno, hanno avuto la possibilità di fare nuove amicizie, nel nome della provincia di Ragusa in quanto in molti hanno dichiarato di aver scoperto un territorio affascinante, pieno di bellezze naturali e monumentali, che torneranno a visitare in futuro, ammaliati anche dai buoni sapori della cucina iblea e dall’affetto e dall’ospitalità dimostrata.

«Anche quest’anno il motoraduno è andato bene pur se l’anticipo delle date rispetto a Ferragosto, non ha permesso ad alcuni iscritti di raggiungere la nostra provincia a causa delle ferie non ancora programmate. Rivedremo questo aspetto il prossimo anno ? spiega Franco Bucchieri, organizzatore della manifestazione ? ma per ora ci godiamo il successo non solo del Monti Iblei ma anche del Mototour Sicilia Malta che ha visto una discreta partecipazione, il gemellaggio della Federazione Italiana con quella Maltese e il via al prossimo appuntamento che a settembre vedrà una rappresentativa dei motociclisti della Polizia di Malta nel nostro territorio».

Un premio speciale è stato consegnato a motociclista Michele Barresi, 77 anni, che dopo aver lasciato la professione di medico e docente universitario, continua a girare il mondo a bordo della sua Harley Davidson.