Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1556
RAGUSA - 30/09/2015
Attualità - Accuse mosse alla giunta grillina

Lauretta: "Tasi beffa per i ragusani, la pagano 2 volte"

"Pagare la Tasi - dice ironicamente Lauretta - lascia dunque le tasche vuote e l’amaro in bocca" Foto Corrierediragusa.it

"Tasi beffa a Ragusa con i residenti che la stanno pagando il doppio": lo sostiene Gianni Lauretta, segretario cittadino del circolo «Pippo Tumino» del Pd di Ragusa. «Oltre al danno, anche la beffa. Il danno – chiarisce Lauretta – alle tasche dei cittadini visto che il sindaco Piccitto aveva annunciato che le città governate da M5A sono così virtuose che non avrebbero pagato la Tasi. Ma questo è accaduto solo per un anno. La beffa sta nel fatto che l´anno successivo, cioè nel 2015, stiamo, di fatto, pagando la Tasi di due anni perché furbescamente ci viene detto che si fa lo sconto ma in realtà si applica l´aliquota del 2,5 per mille mentre negli altri comuni si applica l´aliquota dell’1 per mille. Lo sconto è abbastanza sostanzioso ma solo per le case con una rendita catastale inferiore a 300 euro, fino a ridursi a pochissimo per le rendite superiori. Insomma il risparmio medio è stato forse di 30 euro, mentre l´aliquota è schizzata al massimo, perché con una aliquota all´1 per mille e senza sconto avremmo pagato di meno. Pagare la Tasi - conclude ironicamente Lauretta - lascia dunque le tasche vuote e l´amaro in bocca».