Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 860
RAGUSA - 26/08/2015
Attualità - Tre giorni a partire da giovedì con il simulacro e l’Arca Santa nel centro della città

S. Giovanni, il parroco detta regole per la processione

Don Gino Alessi ha rivolto un appello ai fedeli perchè le tre processioni in programma per giovedì, venerdì e soprattutto quella conclusiva di sabato possano svolgersi in ordine e nel rispetto della solennità della festa Foto Corrierediragusa.it

Processione di S. Giovanni, istruzioni per l´uso. Don Gino Alessi, neo parroco della Cattedrale, ha rivolto un appello ai fedeli perchè le tre processioni in programma per giovedì, venerdì e soprattutto quella conclusiva di sabato possano svolgersi in ordine e nel rispetto della solennità della festa. Dice il parroco: "Le processioni siano vissute come reale cammino di fede e devozione,nella concentrazione e nella preghiera, nel rispetto di chi ci sta dietro e chi è davanti, evitando, interruzioni, distrazioni e continue comunicazioni telefoniche e seguendo scrupolosamente le indicazioni che vengono date dai volontari che vanno ascoltati attentamente e non ignorati per far procedere correttamente l´intera processione. Chiediamo anche di utilizzare ceri bianchi piuttosto che gialli per evitare eccessivo gocciolamento di cera".

Il parroco infine chiede a tutti di rispettare la città non lasciando rifiuti lungo le strade che saranno attraversate dalla processione. La festa sta entrando nel vivo e da giovedì si terrà la tradizionale Fiera di s. Giovanni che tra via Natanelli, Viale del fante e Piazza Libertà. Il comando di polizia municipale ha adottato a tal proposito le opportune variazioni alla viabilità. Istituiti anche numerosi sensi vietati e sensi unici per limitare al massimo i disagi in questi giorni in cui laa città festeggia il patrono. La novità dell´edizione 2015 di ss. Giovanni è costituita dalla visita del simulacro e dell´Arca Santa presso alcune parrocchie del centro storico per avvicinare il santo patrono a tutte le comunità religiose, pur se periferiche.

In Cattedrale il vescovo Mons. Paolo Urso ha ricordato nel corso di una cerimonia religiosa i 10 anni dei Sacerdoti Gianni Mezzasalma e Giuseppe Russelli, i 25 dei Sacerdoti Giovanni Meli e Mariusz Starczewski, i 30 dei Sacerdoti Salvatore Conti e Giuseppe Ramondazzo, i 40 dei Sacerdoti Rosario Cavallo, Salvatore Frasca sdb, Sebastiano Amato e Salvatore Puglisi, i 50 dei Sacerdoti Giovanni Cavalieri, Rosario Dimartino, Vincenzo La Porta, Mario Pavone, Nunzio Scrofani, i 60 di Mons. Carmelo Ferraro, Arcivescovo Emerito di Agrigento, e i 65 del Sacerdote Giuseppe Cintolo, nonché il decimo anniversario dell’ordinazione episcopale di S.E. Mons Giambattista Diquattro, attualmente Nunzio Apostolico in Bolivia. Alla fine della celebrazione in sacrestia è stato sistemato il ritratto del Parroco Emerito Don Carmelo Tidona, omaggiato più volte in occasione del primo anniversario della sua morte.