Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 829
RAGUSA - 23/08/2015
Attualità - E’ iniziato il novenario in cattedrale

Ragusa in festa per il patrono S. Giovanni: settimana ricca

Un canovaccio ormai consolidato e apprezzato sia dai fedeli sia da quanti seguono la festa anche dal punto di vista folkloristico Foto Corrierediragusa.it

Verso la festa del patrono. E´ infatti iniziato il novenario in cattedrale che si concluderà proprio le giornate dedicate alla festa S.Giovanni che avrà il suo culmine sabato prossimo. La statua del santo, restaurata nel 2013 è stata traslata nel transetto sinistro e posta sul baiardo tra due ali di fedeli che hanno assistito alla cerimonia. S. Giovanni 2015 porta in questa edizione alcune novità che si innesteranno su un canovaccio ormai consolidato e apprezzato sia dai fedeli sia da quanti seguono la festa anche dal punto di vista folkloristico. Sarà intanto la prima festa per il nuovo parroco don Girolamo Alessi che è subentrato dopo il decesso di don Tidona. La statua del santo inoltre, insieme all´Arca Santa, sarà portata il giovedì e il venerdì antecedenti la festa, presso parrocchie periferiche dove saranno celebrate le funzioni religiose. Un elemento innovativo voluto per avvicinare il santo patrono a tutte le comunità religiose. Come da tradizione tanti gli appuntamenti non religiosi che si terranno. A cominciare dalla presenza delle bancarelle per le quali si prevedono 127 stalli tra viale Tenente Lena, via Natanelli,viale del Fante, via Dalla Chiesa e piazza Libertà Niente bancarelle invece nella parte finale di via Roma alla luce delle difficoltà che la processione incontrò lo scorso anno nel defluire. In programma poi l´edizione di "Artisti iblei per S. Giovanni", rassegna arrivata al sesto anno di vita che raggruppa artisti locali che esaltano con le loro opere i temi del territorio.