Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 595
RAGUSA - 13/07/2015
Attualità - Chiesti i motivi ma l’amministrazione tace

Sit-in del Pd a Marina di Ragusa per la bandiera blu

L’opposizione chiede dunque conto e ragione Foto Corrierediragusa.it

In piena estate brucia ancora la mancata assegnazione della bandiera blu da parte della Fee a Marina di Ragusa. A questo proposito il Pd ha tenuto domenica pomeriggio un sit-in in piazza Duca degli Abruzzi, proprio a Marina (foto), per sensibilizzare l’amministrazione comunale a riattivare le buone pratiche che permettano di riguadagnare il prestigioso riconoscimento che certifica la qualità di mare ed arenile. Il Pd ricorda che il sindaco sosteneva, appena un paio d’anni fa, che la bandiera blu era il premio di una buona gestione del comune. «Evidentemente - si legge nella nota - la gestione della pulizia, della sicurezza ed altro non sono più sufficienti. La giunta municipale – prosegue il documento del Pd – non ha saputo mantenere le condizioni necessarie per vedere riconfermata la bandiera blu, come è accaduto, invece, ai comuni limitrofi di Ispica e Pozzallo. Ciò ha arrecato un grave danno di immagine alla città, proprio in una fase in cui lo sviluppo turistico potrebbe dare un contributo essenziale alla ripresa economica. La cosa ancora più grave - si continua a leggere nella nota - è che, in merito alla bandiera blu, restano ancora ignoti i motivi di questa mancata attribuzione. Lo abbiamo chiesto in aula, ma il silenzio regna sovrano, come spesso accade.

L’Amministrazione - chiude il Pd - non ha relazionato circa i gravi motivi di questa sconfitta politica». Una delle motivazioni «ufficiali» (ma mai riconosciuta o spiegata fino in fondo) per la perdita della bandiera blu a Marina stava nelo dato della raccolta differenziata, che, seppure diminuita di un solo punto, sarebbe risultata determinante nella scelta della Fee.

Eppure i dati non si riferivano a Marina, ma a Ragusa città. Anche per far luce su questo aspetto della vicenda la giunta aveva chiesto un incontro con i vertici della Fee, ma ad oggi tutto è rimasto elttera morta.