Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 911
RAGUSA - 23/07/2008
Attualità - Ragusa - Apparterebbe ad un "Cinderella man"

Ragusa: il mistero della bici riapparsa

Nessuno chi sia il proprietario. Un presagio? Foto Corrierediragusa.it

Il mistero della bici riapparsa, dell’uomo «Cenerentola». Non è una notizia sugli intrighi di palazzo, e nemmeno di cronaca, ma sicuramente una notizia fuori dalle righe.

La storia comincia nel mese di marzo, quando a Punta di Mola, zona balneare del comune di Ragusa, davanti al cancello di una abitazione viene «posteggiata « una bicicletta vecchio modello ( nella foto ), con scritto sulla canna centrale: Mauro Cinderella Man, ossia, Mauro, l’uomo Cenerentola. Questa bici alquanto insolita rimase lì per circa 4 settimane. I villeggianti "domenicali", recandosi al mare in primavera, hanno notato lo strano mezzo posteggiato da tempo, ma non se ne sono curati più di tanto. Poi la bici sparì. Qualcuno pensò che il proprietario se la era ripresa, qualcun altro che era stata rubata. Ma comunque era certo che non apparteneva a nessuno che abita lì.

Ma circa due settimane fa , come per incanto, la vecchia bici riappare! In ottime condizioni, senza ruggine e con le ruote ben gonfie. Freni a posto, porta pacchi e luce alimentata con la vecchia dinamo.

Molti vi si aggirano nei paraggi con aria circospetta, nel tentativo di portarsela in un colpo d’occhio, ma le finestre del vicinato sono troppo indiscrete. Altri, da balcone a balcone, passano intere ore a fare dissertazioni in merito a tale «imbarazzante» presenza.

Le correnti di pensiero sono molteplici in merito alla vicenda della bici scomparsa e riapparsa. Nei fatti, nessuno sa chi sia sto Mauro, uomo Cenerentola. Pattuglie di residenti estivi della zona, si sono scatenate tra vie e viuzze alla ricerca del proprietario. E la curiosità è aumentata: autentici pellegrinaggi per vedere la bici di Mauro! Non solo. Contrariamente al mercato milanese delle bici rubate e rivendute, la nostra bici staziona imperterrita senza che nessuno la tocchi. Davanti a tale escalation di curiosità, ci siamo chiesti se una vecchia bici possa davvero suscitare tanto interesse.

Il proprietario non ha posto in casa sua? Sarà uno scherzo goliardico di qualche buon tempone? ? una bici in cerca di proprietario? Porterà sfiga? Tra le tante teorie che abbiamo notificato c’è anche quella di chi sostiene che si tratti sicuramente di un esperimento scientifico, finalizzato a studiare i diversi comportamenti e le diverse tipologie umane davanti a cose «strane».

Una cosa è certa: tutti aspettano Mauro (Cinderella man).