Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 308
RAGUSA - 10/07/2015
Attualità - Arriva il numero unico per tutte le emergenze

Un solo numero di emergenza in Italia: è il 112

Basterà quindi chiamare il 112 (lo stesso in tutta Europa) per chiedere aiuto in ogni circostanza. Ma la Sicilia è in ritardo Foto Corrierediragusa.it

Anche l´Italia avrà un numero unico per le emergenze: il 112 sostituirà tutti gli altri, in linea con le richieste che, ormai da anni, l´Europa avanza. Andranno in pensione il 113, il 115 e il 118. La novità è arrivata con un emendamento alla riforma della Pubblica Amministrazione, che ha ottenuto il via libera della commissione Affari Costituzionali al Montecitorio. Basterà quindi chiamare il 112 (lo stesso in tutta Europa) per chiedere aiuto in ogni circostanza. L´idea è quella di realizzare centrali in ambito regionale che, raccogliendo la richiesta, siano in grado di smistarla al servizio interessato. Addio quindi tutti gli altri numeri, tra cui gli storici 113 (Polizia di Stato), 115 (Vigili del Fuoco) e 118 (soccorso sanitario).

Potrebbe essere la volta buona per un progetto di cui si parla da tempo ma rimasto fermo a livello di iniziative locali. In alcune regioni d’Italia, come in Lombardia, è iniziata la sperimentazione. In Sicilia, invece, l´iter avrà un percorso più lungo perchè, come sempre, la nostra regionae è sempre molto in ritardo nell´evoluzione. Una riforma che non manca tuttavia di suscitare qualche perplessità, dato che questo «call center laico», come viene chiamato, dovrà avere un’adeguata preparazione e dovrà essere efficiente sia in termini di tempi che di risposte. Cose delle quali, al momento, non c’è alcuna certezza.