Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 713
RAGUSA - 05/07/2015
Attualità - Critiche di consiglieri e operatori culturali alla politica culturale dell’amministrazione

Spazi museali a palazzo Zacco, così non funziona

Troppa confusione, stanze chiuse e scantinati con reperti ammassati Foto Corrierediragusa.it

Gli spazi museali della città e il loro utilizzo non convincono i consiglieri di opposizioni ed alcuni operatori culturali. Sonia Migliore, Manuela Nicita (nella foto: da dx) e Gianluca Morando, insieme a Turi Iudice per il comitato San Giovanni, Enzo Criscione, Mario Nobile e Franco Cilia per il comitato per i musei parlano di "confusione totale a palazzo Zacco". L´allestimento sul Tempo contadino", i cui reperti furono donati dal compianto Mimì Arezzo non hanno trovato una sistemazione degna e anche il museo "Italia in Africa" non vive un buon momento vista la recente decisione dell´amministrazione di aprirlo solo su richiesta dei visitatori.

Dice Sonia Migliore: "Ci sembra evidente che sia un modo elegante per poterlo chiudere". Per i consiglieri di opposizione a palazzo Zacco molte opere si trovano accatastate negli scantinati e senza alcun ordine quando invece si dovrebbe valorizzare il ricco patrimonio di cui la città dispone.