Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1038
RAGUSA - 16/06/2015
Attualità - Via libera alle ricerche petrolifere in contrada Buglia Sottana

Ok sulla concessione alla Irminio Srl

L’opposizione parla senza mezzi termini di strumentalizzazioni politiche della vicenda Foto Corrierediragusa.it

Alla fine il dirigente preposto del comune di Ragusa ha apposto il nullaosta per la concessione edilizia propedeutica all’avvio dei lavori da parte della Irminio Srl. I lavoratori hanno pertanto terminato la protesta sbaraccando dal comune e portandosi via gazebo e cartelli (foto). La Irminio potrà quindi avviare le ricerche petrolifere in contrada Buglia Sottana nell’ambito dei lavori civili, a conclusione di un iter avviato ben 7 anni fa. «Siamo contenti che l’iter autorizzativo si sia chiuso nella direzione auspicata – spiega Antonio Pica, amministratore della Irminio Srl – e che il dirigente preposto del comune di Ragusa abbia firmato l’autorizzazione edilizia, dopo che tutti gli altri enti coinvolti dal procedimento di autorizzazione si erano già espressi in maniera favorevole. Irminio è pronta ad avviare tutte le attività propedeutiche per la preparazione dell´area che ospiterà i pozzi esplorativi, dando anche un segnale positivo ai lavoratori di Irminio Srl e dell’indotto che hanno nei giorni scorsi dimostrato molta preoccupazione, mobilitandosi per spiegare alla popolazione e alle istituzioni lo stato pericolosissimo di incertezza cui tutto il settore viene sottoposto per il prolungarsi di iter autorizzativi che dovrebbero concludersi nei termini previsti dalle leggi.

Riteniamo che i nuovi sondaggi in contrada Buglia Sottana possano rappresentare un’occasione di crescita per la società e per il territorio e, in caso di esito positivo, porteranno sviluppo e posti di lavoro. Come più volte sottolineato – aggiunge Pica – Irminio Srl è disponibile a rendere trasparente lo stato di avanzamento dei lavori che verranno realizzati in contrada Buglia Sottana, sia per tranquillizzare i cittadini a proposito del corretto svolgimento delle operazioni e del ridotto impatto ambientale che queste avranno per il territorio, sia per illustrare a tutti gli interessati cosa significa lavorare con professionalità, abnegazione e coscienza per estrarre idrocarburi, isolando le tante leggende che purtroppo circolano sulle attività del nostro settore economico, spesso montate ad arte».

Irminio Srl auspica infine di proseguire con l’Amministrazione comunale di Ragusa il dialogo costruttivo avviato da oltre un anno, per poter valorizzare tutte le risorse che il territorio ragusano offre e per dare nuove possibilità di vero sviluppo ai lavoratori della provincia.

L’epilogo della vicenda non è andata affatto giù all’opposizione che, in una nota, esprime il punto di vista agli antipodi rispetto a quello dell’amministrazione comunale e dell’Irminio Srl, parlando senza mezzi termini di strumentalizzazioni politiche della vicenda. «E’ una vergogna – dichiara il consigliere Sonia Migliore – il fatto che l’amministrazione abbia strumentalizzato 300 lavoratori, costretti a protestare sotto il sole, e un dirigente, esclusivamente per una questione politica, legata alle elezioni di Gela. Si sono nascosti dietro le motivazioni tecniche derivanti da una delibera, approvata, lo ribadisco, come lo avevo già denunciato tempo addietro, per motivi politici.

Delibera, tra l’altro, che non ha ragion d’esser, visto che il comune non ha alcuna competenza sulle estrazioni petrolifere, che invece spetta alla Regione e allo Stato. Ecco il vero grillismo, che ha ignorato e vessato 300 lavoratori solo per un mero calcolo elettorale, quale ambientalismo ed ambientalisti. Che la vicenda – conclude la Migliore – finiva così, non avevamo dubbi».