Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 801
RAGUSA - 19/07/2008
Attualità - Ragusa - Gioventù Italiana oggi a Marina di Ragusa

Ragusa: in ricordo di Paolo Borsellino

L’indimenticato giudice ucciso dalla mafia Foto Corrierediragusa.it

Gioventù Italiana ricorsa la figura del giudice Paolo Borsellino (nella foto), il giudice che pagò con la vita il suo coraggio nella lotta alla mafia. Pubblichiamo di seguito il testo integrale del comunicato.

16 anni fa, il 19 luglio del’ 92 si spegnevano nel tragico attentato di via D’Amelio le vite di Paolo Borsellino e degli agenti della scorta. Il vile gesto, firmato «cosa nostra», aveva l’obiettivo di bloccare le indagini portate avanti dal magistrato, insieme al collega Falcone ucciso pochi mesi prima dalla stessa «mano», ed intimorire chi cercava di sgominare l’organizzazione e palesare la corruzione del sistema.

In questa triste ricorrenza Gioventù Italiana, il movimento giovanile de La Destra, intende tenere vivo il ricordo di quanti, per onestà, per senso del dovere, per la volontà di offrire un futuro migliore agli italiani, hanno deciso di sfidare la mafia e i poteri forti senza esitazione.

Personaggi come Falcone, Borsellino, Dalla Chiesa, come gli uomini delle scorte, devono essere modello di valori per tutti. Per non dimenticare, oggi saremo presenti in alcune spiagge di Marina di Ragusa per invitare i bagnanti con un minuto di silenzio a ricordare i nostri Eroi.

«La lotta alla mafia deve essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell´indifferenza, della contiguità e quindi della complicità.»

(Paolo Borsellino)