Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 488
RAGUSA - 06/06/2015
Attualità - Alla presenza dei più alti rappresentanti istituzionali, la pioggia ha imposto un cambio di location

L´Arma dei Carabinieri celebra il 201° anniversario

Il comandante provinciale, Sigismondo Fragassi ha espresso il suo riconoscimento a tutti i 380 militari dei 18 presidi dislocati sul territorio ibleo per il sacrificio, la dedizione e la professionalità con cui svolgono la loro missione quotidiana Foto Corrierediragusa.it

E´ stata celebrato in piazza S. Giovanni il 201mo anniversario dell´istituzione dell´Arma dei Carabinieri. La pioggia ha imposto un cambio di location, dal sagrato alla loggia di palazzo Ina, ma la partecipazione da parte dei rappresentanti istituzionali e delle associazioni combattentistiche non è comunque mancata. Il Ten. Colonnello Sigismondo Fragassi, Comandante Provinciale dell’Arma, (nella foto) ha salutato gli intervenuti ricordando nel suo discorso che nell’ultimo anno i Carabinieri del Comando Provinciale di Ragusa hanno conseguito proficui risultati, suggellati da importanti successi investigativi, continuando così ad assolvere la «missione» dell’Arma, che è quella di proteggere, aiutare, sostenere e contrastare ogni forma di illegalità. L’Arma dei Carabinieri, ha evidenziato Fragassi, costituisce un tassello fondamentale, insostituibile, nel sistema di sicurezza nazionale, una certezza che da 201 anni si rinnova.

Il comandante provinciale dell’Arma ha poi espresso il suo riconoscimento a tutti i 380 militari dei 18 presidi dislocati sul territorio ibleo per il sacrificio, la dedizione e la professionalità con cui svolgono la loro missione quotidiana. Importante anche l´opera di divulgazione e la presenza nelle scuole visto che nl corso dell´anno sono state 55 le conferenze e le visite presso gli istituti scolastici e le strutture dell’Arma, a cui hanno partecipato quattro mila studenti.

Il comandante ha poi concluso: "Continueremo la nostra incessante opera di prevenzione e repressione della criminalità comune e organizzata, consapevoli della fiducia e della fondamentale collaborazione della sana e laboriosa popolazione iblea, in stretta sinergia con tutte le altre forze di polizia che, nell’ambito delle rispettive competenze, danno il loro contributo nel quadro della sicurezza generale. Basti pensare all’emergenza sbarchi, dove tutti siamo impegnati senza alcuna riserva".

Nel corso della festa sono stati anche ricordati alcuni numeri dell´attività dei Carabinieri. Sono stati operati 330 arresti e denunciate a piede libero 1835 persone nel corso. Lo scorso anno sono arrivate inoltre più di 43 mila chiamate al 112, mentre sono state identificate più di 83 mila persone e sono stati controllati quasi 67 mila veicoli. La festa si è conclusa con la consegna degli attestati al merito e degli encomi ai militari che si sono distinti nelle varie operazioni portate a compimento.

Nel dettaglio: Appuntato scelto Marcello Tetti (encomio solenne del comando generale dell’Arma dei Carabinieri); appuntato Ciro Nuzzo (Encomio Solenne del comando generale dell’Arma dei Carabinieri); appuntato Damiano Scollo (encomio solenne del comando generale dell’Arma dei Carabinieri); luogotenente Antonio Maniscalco (encomio semplice del comando legione Carabinieri Sicilia); maresciallo capo Mario Corbascio (encomio semplice del comando Legione Carabinieri Sicilia). Ed ancora sono stati premiati il maresciallo aiutante S. UPS. Giovanni Martinez (encomio semplice del comando legione Carabinieri Sicilia); maresciallo aiutante S. UPS. Luigi Minarda (encomio semplice del comando Legione Carabinieri Sicilia); maresciallo capo Salvatore Barone (encomio semplice del comando Legione Carabinieri Sicilia); maresciallo capo Sandro Gianni Magro (encomio semplice del comando Legione Carabinieri Sicilia); brigadiere capo Carmelo Di Grazia (encomio semplice del Comando Legione Carabinieri Sicilia); vice brigadiere Ignazio Russo (encomio semplice del Comando Legione Carabinieri Sicilia). A completare l’elenco dei riconoscimenti, i premi ricevuti dall’appuntato scelto Claudio Ottonelli (encomio semplice del comando legione carabinieri Sicilia); carabiniere Giovanni Grieco (encomio solenne del comando Generale dell’Arma dei Carabinieri); appuntato scelto Stefano Spatola (encomio semplice del comando legione Carabinieri Sicilia); appuntato scelto Giovanni Mercorillo (encomio solenne del comando Generale dell’Arma dei carabinieri).