Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 763
RAGUSA - 03/06/2015
Attualità - In rispetto dell’accordo transattivo con l’Università di Catania

Università iblea: la provincia ha pagato quanto dovuto

Il commissario straordinario Cartabellotta non intende entrare in polemica con il presidente del consorzio universitario Borrometi Foto Corrierediragusa.it

In rispetto dell’accordo transattivo con l’Università di Catania la Provincia di Ragusa, oggi Libero Consorzio Comunale, con apposita determina n. 1163 del 26 maggio 2015 del dirigente del settore di competenza, ha provveduto a trasferire al Consorzio Universitario la somma di 178 mila euro onorando così l’impegno a suo tempo sottoscritto per il mantenimento del corso di laurea di Lingue Straniere. Un atto dovuto nonostante le difficoltà finanziarie dell’Ente. Diverso il discorso per un eventuale rientro della Provincia nel Consorzio Universitario. Le condizioni di pre-dissesto strutturale dell’Ente non consentono di assumere ulteriori impegni finanziari straordinari. Il commissario straordinario Dario Cartabellotta (foto) senza entrare in polemica col presidente del Consorzio Universitario Cesare Borrometi dichiara: «Il quadro finanziario dell’Ente è talmente chiaro e ben noto a tutti che appare superfluo ribadire l’impossibilità della Provincia di rientrare come socio nel Consorzio.

Non ci sono più le condizioni, almeno allo stato attuale. Quando sono a rischio gli stipendi dei dipendenti sin dai prossimi mesi e i servizi primari, bisogna prendere atto della situazione e basta. La Provincia non è nelle condizioni finanziarie per contribuire alla gestione finanziaria del Consorzio Universitario».