Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 648
RAGUSA - 26/05/2015
Attualità - Interessante convegno di Federsanità-Anci alla Camera di Commercio

La qualità della nostra vita la decidiamo a tavola

«Vivi la Vita» a seconda di ciò che si mangia. A fine lavori una degustazione di grano duro antico siciliano ed altri prodotti biologici locali
Foto CorrierediRagusa.it

Se è proprio vero e il vecchio adagio secondo cui «noi rispecchiamo ciò che mangiamo», la nostra reale qualità della vita dipende solo da come ci comportiamo a tavola. Questo messaggio ha voluto trasmettere il seminario «Vivi la Vita», organizzato dal presidente regionale di Federsanità-Anci Sicilia Giovanni Iacono alla Camera di Commercio di Ragusa. «Si è paralto di cibo come un evento culturale- ha detto Iacono (nella foto seduto accanto al prof. Francesco Squadrito)- in una tre giorni dedicata alla prevenzione, all’alimentazione, salute, benessere e stili di vita». Se il presidente della Repubblica Sergio Mattarello non si fosse trovato a Palermo in coincidenza con il seminario di Ragusa, l’assessore regionale alla Sanità Lucia Borsellino avrebbe partecipato ai lavori. Presenti, invece, molti direttori generali delle Asp siciliane: il ragusano Carmelo Iacono manager a Caltanissetta, Michele Vullo del Papardo Piemonte di Messina, Giorgio Santonocito dell´Arnas Garibaldi di Catania, Salvatore Brugaletta dell´Asp di Siracusa. Fra gli interventi in sala, anche quello del presidente della Commissione Sanità all’Ars Pippo Digiacomo.

Nella seconda parte dei lavori si sono alternate svariate testimonianze che hanno coinvolto il pubblico sugli effetti terapeutici dell´alimentazione con persone guarite da malattie «croniche» non trasmissibili grazie all´alimentazione.

E´ stata presentata la ricerca sulle "coorti del benessere" che Federsanità Anci sta svolgendo con l´Asp di Enna sugli effetti salutistici dell´utilizzo del grano duro siciliano nella dieta giornaliera. Altri esempi sono stati fatti sul grano duro e derivati, sulla macrobiotica, sugli stili di vita.

A fine convegno vi è stata la degustazione, apprezzatissima, di pane, pasta, prodotti in mulini locali moliti a pietra con il grano duro antico siciliano ed altri prodotti biologici locali. Un convegno qualificato che ha lasciato il segno a chi vi ha partecipato con l´intento di dare ulteriore seguito all´importante tematica.