Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 776
RAGUSA - 16/05/2015
Attualità - Accuse dirette all’amministrazione

Residenti Passo Marinaro: "Noi cittadini di serie B"

Seduta infuocata del consiglio comunale Foto Corrierediragusa.it

Si sentono cittadini di serie B. I residenti in contrada Passo Marinaro hanno dichiarato la loro rabbia presenziando alla seduta del consiglio comunale che ha discusso l´atto di indirizzo presentato dalle opposizione riguardante il recupero di alcune aree periferiche, L´atto di indirizzo è stato bocciato dalla maggioranza ed ha scatenato la reazione delle opposizioni che insieme ai redenti hanno preannunciato altre azioni di protesta. I cittadini hanno rimproverato all´amministrazione scarso interesse e nessuna cura della contrada in cui vivono e non hanno mai avuto risposte alle loro richieste. L´amministrazione ha replicato che il recupero di aree degradate è previsto nell´ambito del nuovo piano spiagge per cui la protesta è ormai superata dai fatti. Passo Marinaro e Branco Piccolo - ha denunciato Sonia Migliore - Sono due zone, ricche di residenti, che versano in uno stato di gravissimo degrado, per la totale assenza di cure manutentive e di servizi primari. Passo Marinaro è una zona ampiamente degradata, eppure si trova in area Sic, con tutte le abitazioni dotate di regolare concessione edilizia in sanatoria e abitata da gente che paga regolarmente le tasse.

Le "fanta-motivazioni" della bocciatura sono state, in Aula, quelle del Piano Spiaggia che ormai è pronto. Come se, per provvedere alla pulizia delle spiagge e delle strade, per rifare il manto stradale, le condutture idriche o elettriche, fosse necessario un ulteriore Piano. La risposta della maggioranza è una offesa all’intelligenza dei tantissimi cittadini residenti, presenti a Palazzo dell’Aquila per ore intere e che al termine della votazione hanno abbandonato l’aula non prima di aver evidenziato il forte disappunto con urla e fischi».

Nella foto la spiaggia di Passo Marinaro