Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 1102
RAGUSA - 07/05/2015
Attualità - Viabilità sempre più critica

Vertice a Roma sulla Ragusa Catania

Si attendono fatti oltre alle parole Foto Corrierediragusa.it

L´incontro per la realizzazione della Ragusa-Catania è stato fissato per mercoledì a Roma. L´incontro si terrà con il ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio che in quella sede sarà chiamato a dare risposte alle preoccupazioni del territorio. E´ stata proprio la decisione del ministro di "congelare" la Ragusa Catania dall´elenco delle opere ritenute strategiche a mettere in allarme tanto che le organizzazioni sindacali e le forze politiche e istituzionali hanno spinto e si sono riunite lo scorso 13 aprile alla Camera di Commercio per intraprendere iniziative concrete per sbloccare l´opera. E a proposito di viabilità negli Iblei e nella parte sud della Sicilia Vanessa Ferreri, parlamentare M5S all´Ars, ha presentato un esposto alla Procura presso il tribunale di Ragusa sulle condizioni della Statale 115.L´arteria che attraversa tutta la parte sud dell´isola da Trapani a Ragusa versa in pessime condizioni. Dice la Ferreri: "A causa dei mancati interventi per la messa in sicurezza, ci troviamo a precorrere un’arteria con un manto stradale quasi distrutto, lunghi tratti senza guardrail e senza protezioni; e nessun intervento per evitare che il fango invada la carreggiata durante i periodi di piogge.

Stiamo parlando di una statale che lamenta, inoltre, numerose curve pericolosissime. Negli ultimi mesi, l’insistente pioggia ha reso la strada un vero e proprio bollettino di incidenti e morte. Si sono verificati una serie di tragici incidenti, in media due al mese, dove hanno perso la vita 6 giovani per cause in corso di accertamento. A parere degli addetti ai lavori - dice la Ferreri - molti degli incidenti avvenuti si sarebbero potuti evitare se ci fosse stata una strada ben realizzata, con asfalto drenante, priva di inutili curve pericolose, con canali di scolo per l’acqua piovana. Numerosissimi incidenti si sarebbero potuti evitare - conclude la parlamentare pentastellata - se la statale 115 fosse stata oggetto di una corretta manutenzione e di una scrupolosa messa in sicurezza da parte dell´’Anas".