Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1059
RAGUSA - 26/04/2015
Attualità - Il rischio era quello di vedere cancellato del tutto il capitolo

Somme dimezzate per la legge su Ibla

Finanziamento anche per Ortigia Foto Corrierediragusa.it

I soldi ci sono ma sono dimezzati. La legge su Ibla sarà dotata di due milioni di euro, il 50 per cento in meno rispetto allo scorso anno. La finanziaria regionale ha imposto il taglio e c´è chi già vede un buon risultato nel mantenimento dei fondi, seppur dimezzati. I cinque parlamentari regionali, uniti come mai in questa occasione, sono soddisfatti del risultato portato a casa perchè il pericolo serio era quello di vedere cancellato del tutto il capitolo della legge su Ibla. Dicono i parlamentari iblei: "Nonostante le enormi difficoltà economiche del bilancio e nonostante sia stata da più parti evidenziata l’impossibilità di ottenere risorse per Ibla, proprio a causa delle ristrettezze finanziarie, attraverso l’emendamento presentato in nottata si è riusciti a salvare almeno un parte non da poco di risorse. Per non arrivare alla bocciatura definitiva si è attuata una strategia accantonando le proposte per circa 24 ore. Dinnanzi alle difficoltà che ormai tutti i siciliani conoscono rispetto ad un bilancio che si è limitato e si limita a contenere le spese obbligatorie e a garantire gli stipendi dei dipendenti nelle varie ramificazioni regionali, il finanziamento per Ibla e Ortigia, ancorché ridotto rispetto al passato, rappresenta un’assoluta eccezione e con somme non indifferenti». L´auspicio è ora che questi fondi siano impiegati bene.

In attesa che la Finanziaria sia varata ci sarà subito da ragionare su come spendere la somma perchè la dotazione di "soli" due milioni impone dlele scelte molto oculate, senza perdersi in spese poco produttive. Toccherà all´amministrazione indicare la linea ma è chiaro che non si potranno più varare programmi di intervento ad ampio raggio.

Nella foto una veduta di Ibla di notte