Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1569
RAGUSA - 19/04/2015
Attualità - Appello della locale e del Laboratorio politico culturale 2.0

Passo Marinaro, rudere villaggio turistico da demolire

E’ lì da circa 30 anni ma ora si chiede un intervento di riqualificazione ambientale all’amministrazione Foto Corrierediragusa.it

Il villaggio vacanze (nella foto) è diventato un rudere. L´associazione Passo Marinaro e il Laboratorio politico culturale 2.0 chiedono al sindaco di liberare la spiaggia di Randello dall´ecomostro. Si tratta infatti di una massa di ruderi presenti da oltre 30 anni che è tempo ormai di rimuovere.

Dicono i rappresentanti delle due associazioni: "Abbiamo deciso di lanciare una sfida all´amministrazione presentando un atto di indirizzo perché vorremmo che il sindaco si impegnasse ad emettere una diffida ad adempiere nei confronti della società proprietaria di queste ´macerie´. Nel caso in cui la società non fosse in grado di procedere con i lavori per realizzare ciò che intendeva fare trent´anni fa, chiediamo al primo cittadino di emettere un´ordinanza di demolizione in danno per bonificare la zona, dato che c´è pericolo per l´incolumità pubblica, impegnando somme provenienti dalle royalties per creare un enorme polmone verde a disposizione dei cittadini e dei turisti».

«L´amministrazione ha l´occasione di passare alla storia per la restituzione di quest´area alla collettività, sia che venga realizzata la struttura turistica sia che la si demolisca, perché è impensabile che a pochi passi dal mare possa restare un´incompiuta che non solo deturpa il territorio, ma mette in pericolo i cittadini».