Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 832
RAGUSA - 19/03/2015
Attualità - L’affascinante fenomeno di oggi

Eclissi di primavera: oggi il "sole nero"

L’eclissi durerà un paio d’ore, dalle 9.20 alle 11.30 Foto Corrierediragusa.it

La primavera inizia nel segno del "Sole nero". Oggi, giorno dell´equinozio, si verificherà la prima eclissi solare dell´anno. Grazie alla complicità della super Luna (che nelle stesse ore raggiungerà la minima distanza dalla Terra), il disco solare sarà oscurato. L´eclissi sarà totale nel nord Europa, Scozia, Isole Faroer, Svalbard e Norvegia saranno i paesi dove si potrà godere appieno lo spettacolo. Man mano che si scende verso il sud l´eclissi avrà percentuali più basse. In Italia il sole sarà coperto al 70 per cento mentre in Sicilia sarà visibile solo per metà. Una falce di sole, e non di Luna, questo sarà il fenomeno astronomico che si materializzerà perchè la luna oscurerà il sole per qualche minuto L´appuntamento è di quelli da non perdere perchè in Italia sarà la prima e unica eclissi solare di quest´anno, e per la prossima dovremo attendere almeno fino al 2020.

L´eclissi durerà un paio d´ore, dalle 9.20 alle 11.30. Il clou si avrà alle 10.32 a Milano, alle 10. 31 a Roma e alle 10.26 a Palermo e nel resto dell´isola. Le previsioni meteo sono favorevoli dopo la brusca ondata di maltempo che perdurerà fino a mercoledì; in concomitanza con l’eclissi solare ci sarà una giornata di bel tempo, soprattutto una mattinata senza nubi e precipitazioni in modo particolare al centro e al sud, dove sarà possibile ammirare l’eclissi nel suo spettacolo. Per chi volesse godersi lo spettacolo sarà bene di non farlo mai ad occhio nudo e neppure con rimedi fai-da-te come le due paia di occhiali da sole sovrapposti o il classico vetrino affumicato: meglio munirsi di un paio di occhiali da saldatore con indice di protezione numero 14, oppure di occhialini che usano materiali (mylar o astrosolar) in grado di proteggere la vista.