Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 855
RAGUSA - 27/02/2015
Attualità - Del caso si sta occupando Confconsumatori

Rimborsi ai passeggeri Flyhermes per i voli sospesi

Il caso è seguito da vicino da avvocati specializzati Foto Corrierediragusa.it

Confconsumatori sta seguendo da molto vicino il caso "FlyHermes". Una cinquantina di passeggeri hanno già presentato tramite l´associazione reclami circostanziati per essere risarciti dalla compagnia siculo-maltese che per problemi legati alla operativa del proprio aeromobile lasciò a terra lo scorso 6 gennaio centinaia di viaggiatori che negli scali di Malta, Comiso e Torino erano pronti ad imbarcarsi. Il fermo a terra del velivolo ebbe un effetto domino sulle tratte che dovevano essere servite con il caso eclatante di centinaia di passeggeri in partenza da Comiso per Torino per assistere al posticipo serale di Juventus-Inter e mai arrivati allo Stadium. Ma ci sono tante altre storie da raccontare come quelle di studenti universitari che non hanno potuto sostenere gli esami in calendario, di appuntamenti di lavoro saltati, di colloqui professionali rinviati a data da destinarsi.

Gli avvocati Samantha Nicosia (presidente provinciale), Carmelo Calì (presidente regionale) ed Ezio Aprile (responsabile della sezione di Modica) di Confconsumatori ricordano quali sono i diritti dei passeggeri e assicurano che, qualora entro il termine previsto dalla legge delle 6 settimane dalla ricezione dei fax di reclamo, la compagnia non darà alcuna risposta, l´associazione dei consumatori è pronta a segnalare il caso a Enac per le eventuali sanzioni.

In tutti i casi di volo cancellato o con un ritardo pari o superiore alle 3 ore, il passeggero ha diritto a una compensazione pecuniaria pari a 250 euro. Se il volo è stato cancellato e non c´è stata una riprotezione su quello successivo, ha diritto inoltre al rimborso del biglietto. Qualora il ritardo o la cancellazione abbiano provocato danni (materiali o immateriali, purché certificati), scatta anche il diritto al risarcimento.

Non ci sono solo i reclami di quanti sono stati già penalizzati ma anche di quanti avevano già acquistato i biglietti per i voli di febbraio e marzo e che si sono ritrovati con un pezzo di carta in mano visto che FlyHermes ha annunciato la sospensione, seppur temporanea, dei voli. La compagnia dal suo canto ha annunciato che dovrebbe tornare ad essere operativa, avvalendosi stavolta di due aeromobili, a maggio ed in questo senso il management della società si sta muovendo. Al momento resta il danno per i passeggeri e un´immagine intaccata per la compagnia che aveva portato un´aria di novità nei collegamenti da e per Comiso.