Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1126
RAGUSA - 04/02/2015
Attualità - Tutto da stabilire dove sta la verità

"Rebus" gradimento sanità iblea

Maurizio Aricò, direttore generale dell’Asp 7 ha ascoltato con attenzione ed è ben consapevole che c’è ancora strada da fare Foto Corrierediragusa.it

Cittadini soddisfatti della sanità iblea o no? C´è una discordanza netta tra i dati relativi al gradimento di servizi e prestazioni così come raccolti da un lato da Adiconsum e dall´altro dall´Assessorato regionale alla Sanità. Tutto da stabilire dove sta la verità e neanche il recente convegno tenutosi presso la Sala conferenza degli Ordine dei medici, con la partecipazione di Adiconsum, Azienda sanitaria provinciale e la direzione di una struttura privata, è servito a sgombrare del tutto il campo dall´equivoco. Per l´Assessorato regionale, infatti, il gradimento del cittadino utente tocca il 90 per cento dei casi. Per l´Adiconsum il grado di soddisfazione dei servizi resi dalla sanità è, invece, nettamente al di sotto del 50 per cento. Dice il presidente di Adiconsum Ragusa-Siracusa, Cerruto: "I nostri dati sono stati raccolti al di fuori delle strutture sanitarie e sono svincolati da ogni preconcetto, mentre quelli dell´assessorato sono stati raccolti all´interno delle strutture sanitarie. Ci sono criticità su liste di attesa, formazione, accoglienza degli utenti; criticità anche in alcuni reparti come la Chirurgia, i Pronto soccorso. C´è tanto da investire per migliorare altri servizi e per aiutare nella sanità transfrontaliera dove ogni cittadino dell´Ue può decidere di farsi curare".

Maurizio Aricò (foto), direttore generale dell´Asp 7 ha ascoltato con attenzione ed è ben consapevole che c´è ancora strada da fare nonostante i passi avanti: "Raccolgo l´invito di pubblicare sul sito dell´Asp i dati e gli obiettivi che si prefigge di raggiungere la Direzione aziendale. Evidenzio l´eccellenza della rete dell´infarto e ci impegniamo ad individuare un Chirurgo per sopperire alle carenze in provincia. La sanità è solo un aspetto della salute, bisogna tutelare la salute collettiva perseguendo obiettivi di promozione della salute e prevenzione delle malattie. L´apertura del nuovo Ospedale è una priorità per il territorio e contribuirà a migliorare i servizi".


risultati incomparabili
05/02/2015 | 10.27.27
giuseppe

L´ASP ha intervistato n.2.507 ricoverati su 31.903 utenti; mentre per quanto riguarda i poliambulatori, ha intervistato n.6.191 utenti su 410.271.
L´ADICONSUM ha intervistato solo n.250 utenti.