Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 818
RAGUSA - 03/02/2015
Attualità - La sperimentazione del nuovo strumento indica che gli automobilisti sono disciplinati

Poche multe con lo "Street control"

Giuseppe Puglisi è soddisfatto: "Speriamo di continuare così". Ecco in quale strade viene usato il sistema Foto Corrierediragusa.it

Paura di non farla franca o correttezza di fondo. In questa forbice si colloca il comportamento degli utenti della strada nei primi due giorni dall´introduzione dello "Street control". Si tratta del nuovo sistema di rilevazione delle infrazioni sulle strade della città che sorprende, in positivo, anche le pattuglie dei vigili urbani impegnate. Non sono state infatti rilevate grandi infrazioni e gli agenti di polizia locale sono rimasti, anche loro, gradevolmente sorpresi. Nessuna sosta in doppia fila, nessun divieto palesemente infranto. Insomma, poche le foto degne di esame e soprattutto di sanzione che sono arrivate al comando. Il comandante Giuseppe Puglisi (foto) è soddisfatto: "Rilevo che gli automobilisti si sono comportati bene e non ci hanno dato molto lavoro, anche se si tratta solo di due giorni. Speriamo continui così. Lo "Street control" sarà in via sperimentale per i primi dieci giorni del mese. Quando diciamo sperimentale mi riferisco alla capacità delle pattuglie impegnate di utilizzare lo strumento nel modo migliore e tempestivo possibile, di sapersi impadronire sul campo delle sue potenzialità.

Poi lo "Street control" sarà utilizzato quotidianamente da due pattuglie che copriranno l´intera giornata. Mi aspetto buoni risultati in termini di prevenzione e di capacità di intervento sul territorio comunale".

A cosa serve il nuovo sistema?
"Facciamo subito chiarezza. Non serve a rilevare gli eccessi di velocità. Per questo tipo di infrazione esistono altre stumentazioni, come per esempio il telelaser. Lo "Street control" serve invece per il rilevamento di divieti di sosta in tutte le sue tipologie (doppia fila, in prossimità delle rotatorie, degli incroci, e i divieti di fermata). Come avviene di norma l´infrazione non verrà rilevata dalla pattuglia se all´interno della macchina o in prossimità si trova il conducente o una persona addetta al mezzo. Nel caso di infrazione rilevata il vigile potrà contestare sul posto o grazie alla foto scattata il titolare della autovettura verrà successivamente convocato e se ritiene potrà contestare la contravvenzione oppure prendere atto di quanto la foto dirà".

Questo strumento vi facilita dunque i compiti istituzionali
"Certamente. Perchè serve anche a rilevare se è stata pagata l´assicurazione, se la macchina è stata rubata, o non è in regola da altri punti di vista. Inoltre ci farà risparmiare tempo per le segnalazioni dei cittadini quando per esempio ci riferiscono di buche o pericoli che insistono in zone della città. Finora abbiamo dovuto recarci di persona e verificare spesso con indicazioni frammentarie che allungano i tempi. Oggi basta la foto e noi potremo andare a colpo sicuro e trasmettere la richiesta di intervento all´ufficio competente".

Oggi avete solo un apparecchio a disposizione, e nel futuro?
"Anche questo fa parte della sperimentazione. Se andrà bene, come penso, ci doteremo di altri strumenti per essere ancora più puntuali ed efficienti. Altre amministrazioni, sul nostro esempio vogliono intraprendere questa strada e gli automobilisti sono molto incuriositi ma anche desiderosi di informazione perchè evidentemente hanno capito la filosofia di uno strumento al passo coni tempi".

Queste le arterie prescelte per la prima settimana di "Street control":
Viale Europa, Corso Italia, Via Archimede, Via Carducci, Via G. Di Vittorio, Via Paestum,Viale Sicilia, Via Ing. Migliorisi, Viale Ten. Lena, Via S.Anna, Corso V. Veneto, Ponte Pennavaria, Piazza G.B.Odierna (Ragusa Ibla), Corso XXV Aprile (Ragusa Ibla), Rotatoria viale Europa/via Fieramosca/via S.Luigi, Rotatoria via F. da Lodi/via Fieramosca/via Colleoni, Rotatoria via S. Luigi/via Mongibello/corso V.Veneto, Rotatoria via Archimede/via P. Anselmo/via N.Colajanni/via E.C.Lupis, Rotatoria via Carducci/via Archimede, Area di intersezione tra il corso V. Veneto e le vie Failla e Dei Peloritani, Area di intersezione tra la via Archimede e le vie Delle Palme e Paolo Vetri, Via Aldo Moro (uscita scuole Liceo Scientifico e Ragioneria).


Tranquilli
04/02/2015 | 22.20.13
Gianni

Tranquillo Comandante, avrete modo di ripagare le costose attrezzature acquistate a spese dei contribuenti...questione d´impegno...una multina di qua, una di la..... I cittadini devono rispettare Legge ed Istituzioni, ma loro non rispettano i cittadini. Voi fate le multe e noi abbiamo paura a passeggiare per il centro storico, veniamo "inseguiti" da gentaccia che chiede soldi ovunque..è diventato impossibile anche uscire tranquilli dai supermercati, ma tanto ci siete voi che ci multate se non osserviamo diligentemente il Codice Della Strada....
Ma unni a ma finiri?!