Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 785
RAGUSA - 21/01/2015
Attualità - C’è inclusa pure la reversibilità per mogli e parenti beneficiari

I 300 vitalizi mensili da nababbi dei parlamentari

A seguire Francesco Aiello con 6.838 mila euro Foto Corrierediragusa.it

I vitalizi dei parlamentari regionali costano quasi 19 milioni. Sono trecento assegni che la segreteria della presidenza di palazzo dei Normanni recapita ogni mese a ex deputati o ai parenti beneficiari visto che il vitalizio prevede anche la reversibilità. E´ la prima volta che in Sicilia vengono resi noti i dati grazie alla legge sulla trasparenza e si evidenzia così che nel 2014 scorso sono stati erogati 182 vitalizi, cui si devono aggiungere 14 titolari di pensione e 112 congiunti di ex deputati, titolari dell´assegno di reversibilità. Il tutto per una spesa totale di circa un milione e mezzo al mese che sommano a circa 19 milioni l´anno. Il "vitalizio", sarà bene ricordare, è un privilegio che è applicato solo per i politici ed è stato dato anche a chi si è seduto nel parlamento anche un solo giorno; è anche trasferibile al coniuge superstite.

Il vitalizio del parlamentare è una rendita vita natural durante concessa al termine del mandato al conseguimento di alcuni requisiti di anzianità di permanenza nelle funzioni elettive. E´ classificabile dunque come un’assicurazione di vita rivolta a garantire anche nel futuro, l’indipendenza del parlamentare cessato dal mandato. Sarà bene evidenziare anche che da questa legislatura il vitalizio è stato abolito nell´ambito della spending review.

Tra i parlamentari iblei che hanno seduto per una o più legislatura all´Ars l´assegno più pesante è quello riconosciuto a Giorgio Chessari e Salvo Zago con 8.704 mila euro lordi. A seguire Francesco Aiello con 6.838 mila euro. I tre sono stati i più longevi parlamentari iblei ed Aiello ha anche ricoperto incarichi di governo. Subito dopo si piazza Peppe Drago, parlamentare, assessore e presidente della Regione con 4.973 mila euro, e a seguire Peppino Giannone (oggi presidente della Camera di Commercio) con 3.108, il ragusano Alfredo Gurrieri 3.108, Sebastiano Gurrieri 3.108, Saverio La Grua 3.108. Infine Roberto Ammatuna (tra l´altro ex sindaco di Pozzallo) che percepisce un assegno mensile, sempre al lordo di 4.592 mila euro.