Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:19 - Lettori online 1610
RAGUSA - 14/01/2015
Attualità - C’è un contenzioso di circa 5 mila euro

Niente telefoni nei 12 uffici del lavoro iblei

Per fortuna funziona ancora internet ma non è detto che da un giorno all’altro l’operatore che fornisce questo servizio non possa procedere alla sospensione Foto Corrierediragusa.it

Cercare un lavoro, richiedere informazioni, assistere chi è in difficoltà è sempre più difficile. Diventa addirittura impossibile se chi è preposto a questo compito non può comunicare con il mondo esterno ed in particolare con chi, almeno sulla carta, potrebbe offrire una possibilità di lavoro. Succede così che il personale dei 12 Uffici del lavoro che operano nei comuni iblei, di cui due nel capoluogo, possano tenere i contatti solo via internet perchè i telefoni sono muti da quasi due mesi. La Regione non ha infatti provveduto a pagare le fatture della Telecom, ovvero il gestore dei servizi di telefonia. I 140 dipendenti degli Uffici del Lavoro possono dunque solo ricevere telefonate, ma di chiamare o inviare fax non se ne parla neppure perchè le 16 linee di cui sono dotati funzionano solo in entrata. Bisognerebbe infatti pagare una bolletta da 5 mila euro che evidentemente la Regione non ha. Le pressanti richieste avanzate dai responsabili dell´ufficio perchè il contenzioso sia risolto e il personale possa lavorare in condizioni di normalità sono finora andate tutte a vuoto.

Per fortuna funziona ancora internet ma non è detto che da un giorno all´altro l´operatore che fornisce questo servizio non possa procedere alla sospensione visto che c´è anche in questo caso un arretrato da saldare.