Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1063
RAGUSA - 03/01/2015
Attualità - Si è dovuto far ricorso alle torce elettriche da parte dei familiari del defunto

Tumulazioni nelle tenebre al cimitero di Ragusa

La denuncia arriva dal consigliere comunale del movimento Il Megafono Mario Chiavola Foto Corrierediragusa.it

Tumulazioni al buio al cimitero di Ragusa (foto), o meglio, con le torce elettriche portate da casa dalla famiglia del defunto. La denuncia arriva dal consigliere comunale del movimento Il Megafono, Mario Chiavola, che ha diffuso anche le foto della grottesca vicenda. "Quello che hanno subìto queste persone - dichiara Chiavola - è davvero il colmo, perché non solo erano affrante per il dolore, ma hanno anche dovuto confrontarsi, per la tumulazione nel colombario da parte dei lavoratori della cooperativa che gestisce il servizio, con una situazione davvero al margine. Basti pensare che i lavoratori stessi si sono dovuti cimentare con una vera e propria prova di forza, in considerazione del fatto che il carrello che fa da supporto alla bara per essere tumulata, arriva sino alla seconda fila del colombario e non sino alla quarta dove la bara in questione doveva essere invece collocata. Per cui, i parenti del defunto, in questo caso, sono stati costretti a subire tutta una serie di problematiche che nessuno poteva immaginare. La cornice indecorosa, resa problematica ancora di più dall´assenza di luce, si è aggravata con il crollo, dal soffitto, di alcune parti d´intonaco, mentre è stato possibile notare che alcune lampade, sempre dal soffitto, si reggono soltanto con il filo elettrico visto che i tasselli di ancoraggio risultano staccati".

Chiavola ha quindi annunciato una apposita iniziativa: "Per tutta questa serie di motivi, presenterò una interrogazione all´amministrazione comunale e, in particolare, all´assessore che si occupa dei Servizi cimiteriali, perché non è possibile che il sito di Ragusa centro sia ridotto in questo stato, circostanza che, ancora una volta, evidenzia il degrado in cui versa uno dei luoghi che dovrebbe, invece, risultare tra i meno degradati della città proprio per la delicata funzione a cui è destinato. Invece, purtroppo, non è così. L´anno - conclude Chiavola, è iniziato, insomma, davvero nel peggiore dei modi per la nostra città. In un modo, per certi versi, surreale. Siamo arrivati davvero alla frutta".

Da parte sua, l´assessore con delega ai Servizi cimiteriali del Comune di Ragusa, Antonio Zanotto, informato della vicenda, spiega: "Per quanto riguarda la questione relativa al carrello - ammette l´amministratore di palazzo dell´Aquila - è vero: purtroppo la segnalazione ci è arrivata da poco e quindi stiamo provvedendo a risolvere questo problema. L´illuminazione è stata invece già ripristinata il giorno successivo all´avvenimento in questione. Posto il fatto che è nostro dovere provvedere alla messa in sicurezza stiamo provvedendo ad effettuare le varie diffide. Invitiamo, a questo proposito, i cittadini a segnalare ai nostri uffici le situazioni anomale".