Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1418
RAGUSA - 22/12/2014
Attualità - Positivo incontro tra il commissario straordinario e la Consulta dei Consigli

Libero Consorzio, larga intesa con Cartabellotta

Il commissario ben disposto all’ascolto. Soddisfatto il presidente della Consulta Giovannni Iacono: «Ci sono le premesse per un cambio di passo nell’azione amministrativa con precisi segnali di rilancio per le politiche sull’Università e sulla viabilità provinciale»
Foto CorrierediRagusa.it

Competente, pragmatico e ben disposto all’ascolto. Questa è l’idea che il territorio ibleo si è fatta del commissario straordinario alla Provincia di Ragusa, Dario Cartabellotta (nella foto a destra con Giovanni Iacono). Doti non comuni che l’ultimo commissario mandato da Rosario Crocetta ha avuto modo di mettere in evidenza nei vari incontri che ha avuto con i rappresentanti politici locali. Ultimo dei quali, l’incontro con la Consulta dei presidenti dei consigli comunali guidati da Giovanni Iacono, presidente del civico consesso ragusano.

Oltre al presidente del consiglio del comune capoluogo erano presenti i presidenti del consiglio comunale di Scicli Guglielmo Ferro, Roberto Garaffa di Modica e Alessandro Astorino di Licodia Eubea. Tema dell’incontro l’iter per la costituzione dei liberi consorzi e la disponibilità da ambo le parti alla massima collaborazione per un provvedimento legislativo che deve essere includente e di rilancio delle funzioni e competenze delle ex Province.

Il commissario Cartabellotta ha chiarito alla Consulta dei presidenti dei consigli comunali che la sua gestione commissariale è caratterizzata dalla fase dell’ascolto di tutti i rappresentanti istituzionali per realizzare un percorso comune che porti ad una riforma quanto più largamente condivisa sui liberi consorzi comunali. Da parte sua il presidente della Consulta dei consigli comunali iblei Giovanni Iacono, prendendo atto della disponibilità del Commissario Cartabellotta, che si è rivelato «persona fattiva e pragmatica» ha auspicato «un cambio di passo nell’azione amministrativa con precisi segnali di rilancio per le politiche sull’Università e sulla viabilità provinciale».