Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 870
RAGUSA - 26/06/2008
Attualità - Ragusa ? Conferenza stampa dei vertici dell’Ausl 7

A settembre Comiso avrà
il reparto di Riabilitazione

In attesa del concorso per il primario, il direttore sarà il dott. Orazio Sallemi. 16 posti letto e servizio d’eccellenza Foto Corrierediragusa.it

Non solo tagli, qualche volta Fulvio Manno, manager dell’Ausl 7 di Ragusa, aggiunge reparti e posti letto. Il reparto di Riabilitazione nascerà al «Regina Margherita» di Comiso subito dopo l’estate, forse a metà settembre. A dirigere il reparto, con 16 posti letto, in via provvisoria, il dottore Orazio Sallemi, attuale primario presso i nosocomi di Modica e Scicli.

E’ in corso di svolgimento il concorso per un posto di dirigente, posto resosi vacante con la quiescenza del primario vittoriese, dott. Salvatore Anzalone. I concorrenti sono 7. Hanno presentato domanda presso l’ufficio personale dell’Ausl, i medici Elio Martini di Roveto, Filiberto Maierà di San Martino di Finita (comune calabrese), Maurizio Floridia di Ragusa, Paola Billi di Bologna, Sara Lanza di Caltagirone, Roberto Torrisi di Licodia Eubea e Angelo Gambino di Licata. Fra questi sette uscirà fuori il primario che sostituirà il dott. Anzalone e dirigerà il reparto in allestimento nel nosocomio casmeneo.

Fulvio Manno, spesso sui media con titoli a 7 colonne per tagli di posti letto, corsi universitari, guardie mediche e ambulanze, stavolta sfoggia un sorriso solare nel dare l’annuncio in conferenza stampa del prossimo evento sanitario a beneficio della popolazione che fa capo al versante ipparino. Il direttore dell’Ausl 7 ha annunciato ai giornalisti un’iniziativa «che farà compiere un salto di qualità alla sanità del versante Comiso-Vittoria». Ad accelerare il processo, l’input tempestivo del nuovo sindaco di Comiso Giuseppe Alfano.

«Il neo sindaco aveva manifestato questo desiderio e io ho colto subito al volo l’occasione- ha ribadito Manno- con l’attivazione del reparto ospedaliero di Rianimazione a Comiso. Il dottore Sallemi sarà il capo dipartimento. Questo significa che dobbiamo accelerare il processo per espletare il concorso del primario».

La Riabilitazione si avvarrà di un fisiatra in aggiunta ai 2 già esistenti, e di 2 fisioterapisti. Entro luglio si comincerà in day hospital, ma subito dopo le ferie, metà settembre, il reparto, composto di 16 posti letto, dovrà essere operativo.

E i costi «Siamo in perfetta linea con il Piano di rientro sanitario regionale che prevede maggiore attenzione ai posti letto di Riabilitazione in Sicilia. Un grande sospiro di sollievo, perché tutti sanno quanto sia importante la riabilitazione in un territorio. Un servizio a beneficio di politraumatizzati i quali, in mancanza di strutture adeguate sono costrette a fare viaggi della speranza in altri centri più lontani».

«La riabilitazione ? aggiunge il dottore Sallemi - è stata fatta finora in maniera precaria. Ora invece vuole diventare un servizio di serie A. E per far questo avremo un settore con più posti letto, 4 terapisti, un logopedista, uno specialista cardiorespiratorio. palestre, interventi qualificati e di qualità. Ci sono tutti i presupposti per raggiungere un target di eccellenza». Il paziente che entra in questo centro di Riabilitazione potrà stare fino a 60 giorni a carico del Servizio sanitario nazionale.