Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1003
RAGUSA - 17/12/2014
Attualità - La ricerca del Centro Studi Continental su fonti Aci e Istat

Rapporto auto-abitanti, Ragusa "eccelle"

Ci sono 649 vetture ogni mille abitanti. Prima in questa speciale classifica è Palermo Foto Corrierediragusa.it

La Sicilia ha un alto tasso di macchine circolanti. Ogni mille abitanti ci sono 616 auto. Escludendo anziani e bambini vuol dire che ogni abitante ha a disposizione due macchine o quasi. La provincia siciliana in cui vi è il maggior rapporto tra autovetture circolanti e abitanti è Catania (673,6), seguita da Ragusa (649,1), Siracusa (623,4), Trapani (621,9), Messina (615,1), Agrigento (612,3), Enna (589,2), Caltanissetta (574,4) e Palermo (567,4). Lo dicono i dati elaborati dal Centro Studi Continental su fonti Aci e Istat.

In Italia il tasso di motorizzazione è di 608,1 vetture ogni 1.000 abitanti. Se si considerano tutti gli autoveicoli (aggiungendo quindi alle autovetture anche autobus, autocarri e autoveicoli speciali) si arriva a 685,7 veicoli in circolazione ogni 1.000 abitanti. Prendendo in considerazione le sole autovetture, sottolinea il Centro Studi Continental, il dato italiano risulta superiore alla media europea, che secondo Acea (l´associazione dei costruttori automobilistici europei) è di 487 auto ogni 1.000 abitanti. Nell´ambito dell´Unione Europea il dato italiano è inferiore solo a quello del Lussemburgo (663 auto ogni 1.000 abitanti) ed è maggiore di quello tedesco (539), di quello francese (512), di quello spagnolo (476) e di quello del Regno Unito (464).

Vi è un’altra caratteristica che distingue nettamente il parco di autovetture che circolano in Italia da quelle che circolano nel resto d’Europa, e cioè la loro età media. Infatti in Italia, sempre secondo un’elaborazione del Centro Studi Continental, il 23,3% delle auto circolanti ha meno di 5 anni, contro il 30,8% dell’Europa; il 29,7% ha tra 5 e 10 anni (il 31,7% in Europa); il restante 47% ha più di 10 anni (mediamente in Europa, invece, solo 37,5% delle auto circolanti ha più di 10 anni). Da questi dati emerge che nel nostro Paese il parco circolante di automobili è nettamente più vecchio di quello europeo.