Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1575
RAGUSA - 25/06/2008
Attualità - Ragusa - Su iniziativa di Confindustria

Parte da Ragusa la campagna europea "Sicurezza sul lavoro"

A seguito del protocollo Confindustria - Inail Foto Corrierediragusa.it

Il Presidente di Confidustria Ragusa Enzo Taverniti ha comunicato che in base alla programmazione effettuata di concerto con l’Ispels - focal point nazionale (nella qualità di membro effettivo del network Europeo sulla sicurezza), è stato possibile realizzare a Ragusa il lancio regionale della campagna europea sulla valutazione dei rischi e del nuovo approccio alla formazione per la sicurezza negli ambienti di lavoro.

A seguito del protocollo Confindustria - Inail firmato il 16 Giugno scorso, e dell’azione di sensibilizzazione avviata da Confindustria Ragusa, hanno aderito all’iniziativa: L´Assessorato Regionale al Lavoro, Previdenza Sociale, Formazione Professionale ed Emigrazione; Confindustria Sicilia; Provincia Regionale di Ragusa; Organizzazioni Sindacali CGIL ? CISL ? UIL della Provincia di Ragusa e Ispettorato del Lavoro.

Il Presidente Taverniti ha manifestato soddisfazione per un’iniziativa che permette alla «piccola» Ragusa di dimostrare un dinamismo e una capacità di coinvolgimento pari a quello delle «grandi» associazioni: «L’evento regionale organizzato dalla nostra Associazione ? ha dichiarato Taverniti ? gode del beneplacito di Confindustria Sicilia che in noi ha riconosciuto le capacità per poter essere pionieri di un esperimento nuovo, assegnando alla nostra provincia una posizione di avanguardia regionale in materia di sicurezza, con l’obiettivo di superare il modello di partecipazione fondato sulla bilateralità (associazioni datoriali ? sindacati) e adottare quello della trilateralità, come avvenuto a livello europeo, mediante il coinvolgimento della Regione e degli Enti Pubblici competenti».

Con lui, il Vice Presidente delegato alla sicurezza e referente regionale della campagna per il prossimo biennio Maurizio Termini (nella foto), ha messo in evidenza i motivi del successo del lancio regionale: «L’attenzione ottenuta è segno di una volontà di cambiamento e di adeguamento attivo delle piccole e medie imprese siciliane ai requisiti normativi della sicurezza del lavoro, e costituirà condizione favorevole per consentirci di aiutare le imprese e rendere evidente, tramite il calendario di iniziative programmate, ciò che è stato fatto e ciò che resta ancora da fare».