Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1138
RAGUSA - 06/12/2014
Attualità - Protocollo d’intesa per il futuro della fiction negli iblei

Il commissario Montalbano? Ragusano è!

E’ stato firmato tra il sindaco Piccitto e il patron della Palomar Degli Esposti Foto Corrierediragusa.it

Il sindaco di Ragusa Federico Piccitto ha convocato a palazzo dell´Aquila i sindaci del comprensorio ragusano, la deputazione regionale espressione del territorio e la società di produzione Palomar, il cui patron Carlo Degli Esposti e lo stesso primo cittadino hanno firmato un protocollo d´intesa che mette nero su bianco l´impegno economico da parte del comune ibleo per sostenere la fiction del commissario Montalbano negli iblei. Un gesto concreto ed un segnale importante che ha certamente contribuito alla rassicurazione fornita dal produttore sul futuro della fiction: «Un significativo passo avanti - ha dichiarato il presidente della Palomar- che segue le due riunioni a Noto per creare quello che potrebbe chiamarsi ‘Distretto Montalbano´. Reputo importante il coinvolgimento degli enti locali, non per una questione di meri appoggi o contributi ma per un discorso più articolato che potrà creare ricchezza sia per l´industria dell´audiovisivo che per il territorio di Ragusa. Attraversiamo certamente momenti difficili e ci dev´essere un interesse reciproco».

«Sono convinto che la serie Montalbano abbia ricevuto tanto da questi luoghi - ha proseguito Degli Esposti - perché lo sfondo del sud-est della Sicilia ha contribuito alla magia della fiction. È altrettanto indubbio che girando in questo scorcio di Sicilia abbiamo creato uno sviluppo turistico quantificato nei 15 anni di riprese in alcuni miliardi di euro. Ma, lasciatemelo dire, s´è sprecata anche ricchezza perché - sottolinea - lo sviluppo poteva essere molto più ampio. I nuovi tentativi che si stanno portando avanti con gli enti locali, come quello di oggi, e con la Regione sembrano finalmente avere trovato la giusta direzione». Dichiarazioni significative da parte del patron della Palomar che a domanda precisa risponde: «L´ipotesi di spostare le riprese esterne in Puglia, a questo punto, appare scongiurata».

Tra le altre novità più rilevanti emerse nel corso dell´incontro, la decisione di individuare dei referenti per ogni Comune del territorio ibleo al fine di istituire un tavolo operativo per gli aspetti pratici e logistici da offrire alla produzione.