Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:31 - Lettori online 1349
RAGUSA - 30/11/2014
Attualità - Il presidente Rosario Crocetta ha firmato le nuove nomine negli enti in via di scioglimento

Cartabellotta commissario alla (ex) Provincia di Ragusa

Resterà in carica fino a tutto marzo in attesa che sia approvata la legge sui Liberi Consorzi dei comuni Foto Corrierediragusa.it

Nuova raffica di nomine ai vertici delle soppresse province. Il presidente Rosario Crocetta ha proceduto a nominare funzionari e dirigenti che dovranno traghettare le ex province nei Liberi consorzi di comuni, i nuovi enti, che dalla fine di marzo dovrebbero subentrare grazie alla nuova legge che l´Ars dovrà approvare. A Ragusa è stato nominato l´ex assessore regionale all´Agricoltura Dario Cartabellotta (nella foto). Il funzionario conosce molto bene la realtà iblea per esservi stato numerose volte ed avere seguito da vicino le problematiche agricole. Cartabellotta subentra al prefetto Carmela Floreno che aveva esaurito il suo mandato il 31 ottobre e al commissario ad acta, Girolamo Ganci, che è stato in carica appena un mese.

A Caltanissetta va il capo di gabinetto della Presidenza, Giulio Guagliano: dirigente ormai molto vicino al governatore e che è già nel collegio sindacale della Camera di commercio di Caltanissetta guidata da Antonello Montante, presidente di Confindustria. A Catania confermato l´ex prefetto Giuseppe Romano: l´unica riconferma oltre a quella di Filippo Romano a Messina.

Ad Agrigento va la dirigente Alessandra Di Liberto,a Siracusa la dirigente generale dell´Agricoltura Rosa Barresi, mentre a Trapani va il dirigente della Sanità Ignazio Tozzo. A Enna Crocetta ha mandato Antonio Parrinello, candidato nel Megafono nelle scorse elezioni politiche. Per comporre il mosaico delle nove province manca solo Palermo.Crocetta ha detto che attende a breve la risposta da parte di un autorevole e prestigioso esponente per perfezionare le nomine.