Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1090
RAGUSA - 26/11/2014
Attualità - A qualche settimana dall’entrata in vigore della nuova gestione

Nuove regole zone blu Ragusa, ecco cosa c´è da sapere

Introdotte novità che l’utente del servizio farà bene a conoscere Foto Corrierediragusa.it

La nuova gestione dei parcheggi a pagamento delle strisce blu è entrata ormai in vigore da qualche settimana. Non sono pochi i cittadini che si sono dovuti confrontare con le novità introdotte dal servizio gestito dalla TMP di Portici, che opera con il suo personale qualificato come «ausiliari del traffico». La società applica la tariffa di 0,70 centesimi l’ora e si applica dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 20 di tutti i giorni feriali. In caso di mancato pagamento del ticket si applica la sanzione pecuniaria pari a 41 euro, fermo restando che se il pagamento avviene entro 5 giorni dalla notifica del verbale troverà applicazione la riduzione del 30% per cui sarà dovuta la somma di euro 28 euro e 70 centesimi, oltre alle spese di notifica. In caso di mancato rinnovo del ticket scaduto, l’utente ha la possibilità di procedere al pagamento posticipato perentoriamente, entro le ore 12 del giorno successivo all’accertamento della sosta scaduta. In particolare, l’utente sarà tenuto al pagamento della tariffa decorrente dall’orario dell’accertamento della sosta scaduta fino all’orario di pagamento della sosta, detratte le fasce orarie in cui è consentita la sosta libera. Decorso tale periodo, trova applicazione la sanzione prevista consiste nel pagamento della sanzione pecuniaria pari a 25 euro fermo restando che se il pagamento avviene entro 5 giorni dalla notifica del verbale troverà applicazione la riduzione del 30% per cui sarà dovuta la somma di 17 euro e 50 centesimi oltre alle spese di notifica.