Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1058
RAGUSA - 15/11/2014
Attualità - Progetto voluto dall’amministrazione comunale

"Spesa sospesa" a Ragusa per le famiglie in difficoltà

In collaborazione con alcune aziende, l’associazione Adra e la Caritas diocesana Foto Corrierediragusa.it

"Spesa-Sospesa" è il progetto che amministrazione comunale e alcune aziende, l´associazione Adra e la Caritas diocesana, hanno avviato. L´iniziativa è stata presentata dal sindaco Federico Piccitto e dai responsabili commerciali della Conad che ha aderito all´invito. I clienti del Conad Superstore nel corso di queste settimane potranno decidere di donare ai meno fortunati uno o più prodotti a scelta tra quelli indicati dall´azienda. Si tratta di generi di prima necessità, a lunga scadenza per facilitarne lo stoccaggio e la distribuzione, che comprendono pasta, salsa di pomodoro, olio ma anche omogeneizzati e latte. Conad dal suo canto raddoppierà inoltre le offerte raccolte dai donatori. «La nuova iniziativa si inserisce nel percorso avviato con l´istituzione del Punto spesa solidale a Ibla - ha spiegato il sindaco Piccitto - che si propone di fornire risposte concrete al bisogno avvertito in maniera forte a Ragusa.

Come amministrazione non possiamo che ringraziare gli imprenditori coinvolti, nonché le istituzioni e le associazioni di volontariato che si spendono sul territorio in maniera importante". Come sottolineato dall´assessore al Bilancio Stefano Martorana il progetto nasce in un momento di particolare necessità per le famiglie più bisognose di aiuto come si registra peraltro presso gli uffici dei Servizi Sociali dove vengono presentate istanze per richiesta di sostegno alle famiglie. Ippolito Caccamo per il gruppo Conad ha spiegato il senso della presenza dell´azienda: "Abbiamo deciso di destinare parte dei nostri fondi marketing a questo tipo di iniziative, che hanno già riscosso successo in altri comuni iblei".

Domenico Leggio, direttore della Caritas, ha sottolineato il senso della partecipazione: "I nostri volontari saranno presenti presso il punto vendita non solo per aiutare nella raccolta, ma anche per sensibilizzare i cittadini. L´aspetto educativo dell´iniziativa è per noi di grande importanza". I generi alimentari raccolti, a partire da giorno 25 novembre verranno smistati e distribuiti attraverso le parrocchie cittadine, il Centro di ascolto ed il Ristoro San Francesco, ma anche attraverso il servizio svolto dall´associazione Adra.